Strumenti Musicali Agnesina (P.I. 02216790036) presenta:
PianofortiUsati.com

Il primo negozio online specializzato nella vendita di pianoforti usati, antichi, storici e d'occasione!
Pianoforti usati, storici e d\'occasione!
Fortepiano a tavolo Vienna
Yamaha U3 rigenerato pari al n
Steinway and sons verticale
Bechstein Palissandro
Bechstein corde nuove
Bluthner patent action
Pianoforti.biz, naturalmente!

Pianoforti a coda e Pianoforti verticali,
usati, costruzione tedesca e viennese:
a prezzi di realizzo!

Per informazioni, contattaci per email all'indirizzo:
pianoforti@pianoforti.eu.org
o via cellulare al numero: 3406708275

guarda qui sotto i pianoforti disponibili

Attenzione: NON acquisto pianoforti usati se non molto antichi (fortepiano). Se volete vendere, mandatemi una mail
Si prega di non chiamare telefonicamente per vendere

Tra le marche che ho trattato: Bosendorfer, Bechstein, Bluthner, Steinway, Yamaha, Kawai, Broadwood, Petrof, Seiler, Schiedmayer, Niendorf, Ehrbar, fortepiano, square piano e cembalo

***Attenzione ai nuovi arrivi. Sconti sui pianoforti precendetemente in magazzino! ***

Rigenerato di categoria superiore...

Novità: pianoforti usati pari al nuovo. Rigenerati con restauro totale.
Pronto magazzino: »Yamaha U1 = 2400€ + iva »Kawai K20/K8 = 2000€ + iva [pronta consegna!]
Solo su ordinazione: »Yamaha U3 = 2800€ + iva

I pianoforti usati pari al nuovo sono importati direttamente dal Giappone. Hanno subito un restauro totale di meccanica e mobile: martelliera, tavola e corde; arpa e mobile, sono stati completamente rimessi a nuovo. Per altre informazioni consulta il nostro sito dedicato ai pianoforti rigenerati di categoria superiore.

Vuoi rimanere aggiornato sui nuovi pianoforti in arrivo?
Iscriviti alla newsletter!

Inserisci la tua e-mail:


Segnalato da...

Da oggi siamo raggiungibili anche da...
pianofortiusati.com, pianoforti.biz e
pianoforti.eu.org,
segui il nostro network!



Seguici anche su Facebook!

Cosa troverete in PianofortiUsati.com?
--> PS: i pianoforti barrati sono venduti/prenotati!
-> Pianoforti disponibili e visionabili [click]
-- Pianoforti a coda [vai]
Ibach, 88 tasti, meccanica a doppio scappamento, avorio, 1911. [3400 euro IVA INCLUSA !] novità!
Koch e Korselt, 175cm, 85 tasti, color noce. [2700 euro IVA INCLUSA !] novità!
Quarto di coda BROZ, doppio scappamento, 88 tasti, art decò. [2500 euro IVA INCLUSA !] novità!
Koch e Korselt, 175cm, avorio, intagli floreali. [2700 euro IVA INCLUSA !] novità!
August Forster (Lobau) doppio scappamento, tastiera avorio, anno 1901. [3300 euro IVA INCLUSA !] novità!
Petrof, 200cm, corde e caviglie nuove, tastiera in avorio [4300 euro IVA INCLUSA !]
prezzo ribassato!!!
Zimmerman, mod. 135cm, 88 tasti, piccolissimo! [2450 euro IVA INCLUSA !]
Clavicembalo due manuali, artigianale, Denis North, piccolo restauro [2900 euro IVA INCLUSA !]
prezzo ribassato!!!
Fortepiano anno 1830, rifatto nel 1850, pezzo raro! [2000 euro IVA INCLUSA !]
-- Pianoforti verticali [vai]
Kawai K8, 125cm, 88 tasti, rigenerato a nuovo, TOP quality, 5 anni garanzia! [2000 euro + iva tratt.] novità!
Yamaha U1, 123cm, 88 tasti, rigenerato a nuovo, classe A-Extra! [2400 euro + iva tratt.] novità!
Knight, 110cm, 88 tasti, revisionato, noce, suono ottimo, perfetto [1050 euro + iva tratt.] novità!
Pianoforte verticale Hoffman, Stockolm, fine '800, visto e piaciuto [400 euro IVA INCLUSA !]
prezzo ribassato!!!
Pianoforte verticale Gors&Kalmann, radica, baionetta, visto e piaciuto [350 euro IVA INCLUSA !]
prezzo ribassato!!!
Steinway&sons, anno 1880, rigenerato a nuovo nella meccanica e nelle corde [4800 euro IVA INCLUSA !]
Steinway&sons, 88 tasti, 1900, piccole riparazioni effettuate e rasatura dei martelli fatta! [3500 IVA INCLUSA !]
Kawai K20, 125cm, 88 tasti, rigenerato a nuovo, SU ORDINAZIONE! [2000 euro + iva tratt.]
Yamaha U3, 132cm, 88 tasti, rigenerato a nuovo, SU ORDINAZIONE! [2600 euro + iva tratt.]
-- Fortepiano, clavicembali e strumenti storici [vai]
Clavicembalo due manuali, artigianale, Denis North, piccolo restauro [2900 euro IVA INCLUSA !]
Fortepiano anno 1830, rifatto nel 1850, pezzo raro! [2000 euro IVA INCLUSA !]
Fortepiano a trapezio, 1820, viennese, noce [2000 euro + iva tratt.]
Un fortepiano a coda 1820 per restauro totale [solo esposizione]
-> Pianoforti Yamaha e Kawai rigenerati a nuovo, categoria superiore [click]
-- Pianoforti verticali rigenerati pari al nuovo [vai]
Kawai K8, 125cm, 88 tasti, rigenerato a nuovo, TOP quality, 5 anni garanzia! [2000 euro + iva tratt.] novità!
Yamaha U1, 123cm, 88 tasti, rigenerato a nuovo, classe A-Extra! [2400 euro + iva tratt.] novità!
Yamaha U3, 132cm, 88 tasti, rigenerato a nuovo, SU ORDINAZIONE! [2600 euro + iva tratt.]
Kawai K20, 125cm, 88 tasti, rigenerato a nuovo, SU ORDINAZIONE! [2000 euro + iva tratt.]
-> Accessori per pianoforti[click]
-- Panchette e sgabelli per pianoforte [vai]
Panchetta nera nuova regolabile in altezza [70 euro + iva 20% + s.s.]
Panchetta mogano/noce nuova regolabile in altezza [70 euro + iva 20% + s.s.]
-- Altri accessori [vai]
Piattini sotto ruota, salva parquet, salva pavimento [15 euro + iva 20% + s.s.]
Copritastiera in lana rosso/verde con logo [15 euro + iva 20% + s.s.]
-> Pianoforti venduti recentemente [click]
-> Alcuni esempi di pianoforti antichi, ad uso di Google! [click]
-> Vuoi raggiungerci? Scopri come... [click]
-> Riferimenti e contatti [click]
torna su...
Pianoforti a coda attualmente disponibili:
(In arrivo: ...)
Pianoforte:
Pianoforte a coda Ibach, 88 tasti, meccanica a doppio scappamento, avorio.

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte costruito nella fabbrica di Berlino della prestigiosa casa di pianoforti Ibach, fra le più rinomate produttrici di pianoforti europei. Lo strumento data 1911 da numero di serie. Esteticamente è molto piacevole e conservato in buono stato, purtroppo le fotografie non rendono ed evidenziano delle puntinature che in realtà non si vedono (è il flash).

Lo strumento è dotato di una meccanica a doppio scappamento marca Schwander. Tastiera in avorio. 88 tasti. Arpa in ghisa monofusa. L'accordatura ovviamente è a 440hz. Tutto lo strumento risulta sano e privo di difetti strutturali.

Il suono è molto potente e di altissima qualità sonora, ricco in armonici e in profondità. Strumento ideale per uno studio avanzato e per pianisti che hanno orecchio.

Grande prestigio. Prezzo da offerta.



Condividi su facebook Versione stampabile [clicca]
Prezzo:

Offerto a 3400 euro poco trattabili. Invece di 3750 euro! [Iva INCLUSA!]

Possibilità di trasporto con ditta altamente specializzata ad un prezzo onesto.

Pianoforte:
Pianoforte a coda Koch e Korselt, 175cm, 85 tasti, color noce

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Ottimo esemplare di pianoforte a coda costruito da Koch e Korselt nel 1909 (come da matricola).

La meccanica a spillo montata su questo strumento è particolarmente agile e leggera, ideale per l'appassionato di musica classica. Il suono è davvero spettacolare: estremamente dolce, delicato e modulabile nella sua intensità e colore. Il mobile è color legno naturale, con graziose decorazioni alla base secondo il gusto dell'epoca. La tastiera è stata sostituita nel corso della storia con una sintetica.

Lo strumento è sano e in condizioni molto buone. Accordatura a 440hz, grazie all'arpa in ghisa e al buon somiere, martelliera in condizioni molto buone. Un vero affare..

Prezzo davvero basso! Un affare per gli amanti del suono.



Condividi su facebook Versione stampabile [clicca]
Prezzo:

Offerto a 2700 euro poco trattabili. Invece di 3000 euro! [Iva INCLUSA!]

Possibilità di trasporto con ditta altamente specializzata ad un prezzo onesto.

Pianoforte:
Pianoforte a un quarto di coda BROZ, doppio scappamento, 88 tasti, art decò

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte a un quarto di coda costruito da Broz, Praga, attorno agli anni '30-'40. Il pianoforte ha un mobile molto particolare e di design, ideale per appassionati del genere. E' uno strumento molto compatto che sta anche in spazi ristretti..

La meccanica a doppio scappamento è in condizioni molto buone, il che lo rende adatto anche ad uno studio conservatoriale. La tastiera ha una estensione completa di 88 tasti, interamente ricoperti in avorio. Lo strumento è dotato di due pedali. L'accordatura tiene senza problemi i 440hz: è uno strumento molto affidabile ed esente da problemi strutturali.

Il suono è molto corposo nonostante le piccole dimensioni (155cm), brillante ma ricco di colore.

Prezzo davvero basso per un doppio scappamento! Ottimo pianoforte in tutti i comparti.



Condividi su facebook Versione stampabile [clicca]
Prezzo:

Offerto a 2500 euro poco trattabili. Invece di 2850 euro! [Iva INCLUSA!]

Possibilità di trasporto con ditta altamente specializzata ad un prezzo onesto.

Pianoforte:
Pianoforte a coda Zimmerman, mod. 135cm, 88 tasti, piccolissimo!

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte Zimmerman, costruito della Germania Orientale nel 1977 (matricola 304440). Si caratterizza per le dimensioni contenute, solo 135cm di lunghezza.

Strumento moderno nella costruzione e nelle finiture, monta una meccanica a doppio scappamento con estensione di 88 tasti. Ottima la feltratura, che denota un uso sporadico dello strumento. Tavola, somiere e arpa in condizioni molto buone. Il suono è più che buono, superiore per qualità a quello di un verticale, pur non raggiungendo i volumi di coda più lunghi.

***ATTENZIONE*** La laccatura in poliestere del mobile risulta rigata su tutta la superficie (si vedano le foto). Andrebbe rilaccato o può essere tenuto così se non interessa la bellezza del mobile: per questo il prezzo è così basso!

Strumento da studio, ottimo sostituto di un verticale. Superprezzo per via della laccatura! Approfittatene...



Condividi su facebook Versione stampabile [clicca]
Prezzo:

Offerto a 2450 euro poco trattabili. Invece di 2700 euro! [Iva INCLUSA!]

Possibilità di trasporto con ditta altamente specializzata ad un prezzo onesto.

Pianoforte:
Pianoforte a coda Koch e Korselt, 175cm, avorio, intagli floreali

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte a coda, dimensione circa 175cm, costruito dalla Koch e Korselt. Lo strumento è databile ai primi del '900. Estetica molto bella e raffinata, con intagli a formare figure floreali. A impreziosire il pianoforte la tastiera originale in avorio.

Meccanica di tipo a spillo, inglese, del tipo di quella montati dai Petrof coevi. Molto più funzionale e veloce di quella Viennese ma ancora priva del doppio scappamento. Estensione della tastiera di 85 tasti, due pedali. Lo strumento ha arpa in ghisa e corde incrociate. Tiene l'accodatura a 440hz senza problemi e non ha problemi strutturali. La meccanica è in condizioni molto buone così come la martelliera. Ottimo strumento per amanti del pianoforte, anche di livello avanzato.

Il suono è potente e ricco di armonici. Cantino negli acuti e profondo nei bassi. Davvero affascinante e ottocentesco

Prezzo di realizzo. Strumento dall'eccezionale rapporto qualità prezzo!



Condividi su facebook Versione stampabile [clicca]
Prezzo:

Offerto a 2700 euro poco trattabili. Invece di 2900 euro! [Iva INCLUSA!]

Possibilità di trasporto con ditta altamente specializzata ad un prezzo onesto.

Pianoforte:
Pianoforte a coda Petrof, 88 tasti, doppio scappamento, corde e caviglie nuove

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Prestigioso pianoforte costruito da Petrof nel 1906 (numero di serie 19428). Lo strumento è conservato in tutte le sue caratteristiche originali: leggio intarsiato, gambe a cipolla, finitura a gommalacca e tastiera in avorio.

Il pianoforte è stato recentemente restaurato nella parte della tavola armonica e delle corde: monta corde nuove sia nei bassi (costo del solo materiale 500 euro) che negli acuti. Le caviglie sono anch'esse nuove. La tavola armonica è stata riparata e rilaccata, risulta ora perfetta e stabile. (entità dei lavori 1600 euro + corde dei bassi)

Lo strumento, lungo 200 cm, ha un'ottima qualità sonora unita a un volume davvero invidiabile: pieno e rotondo nei bassi e dolce e cantino negli acuti, adattissimo alla musica classica. La meccanica è a doppio scappamento, perfetta per lo studio più avanzato. Il mobile, come detto, conserva le caratteristiche originali: pur non essendo lucidissimo è piacevole.

Affare!



Condividi su facebook Versione stampabile [clicca]
Prezzo:

Offerto a 4300 euro poco trattabili. Invece di 4750 euro! [Iva INCLUSA!]

Possibilità di trasporto con ditta altamente specializzata ad un prezzo onesto.

Pianoforte:
Pianoforte a coda August Forster (Lobau) doppio scappamento, tastiera avorio, anno 1901.

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte a coda della prestigiosa August Forster con sede a Lobau. Meccanica a doppio scappamento, estensione di 85 tasti. Due pedali. Tastiera in avorio.

Lo strumento ha arpa in ghisa monofusa, è sano e conservato nel migliore dei modi. Molto elegante anche il mobile. Da numero di serie lo strumento data 1901.

Suono potente, molto definito, con una meccanica di ottima qualità.

Strumento prestigioso, piccolo prezzo.



Condividi su facebook Versione stampabile [clicca]
Prezzo:

Offerto a 3300 euro poco trattabili. Invece di 3500 euro! [Iva INCLUSA!]

Possibilità di trasporto con ditta altamente specializzata ad un prezzo onesto.

Pianoforte:
Clavicembalo due manuali artigianale Denis North, 1964, 5 ottave (fa-fa), piccolo restauro

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Clavicembalo artigianale di costruzione inglese, firmato Denis North 1964.

Il clavicembalo ha due manuali di 5 ottave, dal Fa al Fa. Lo strumento è strutturalmente in condizioni ottime, ebanisteria (manca solo una placchetta di ebano) e mobile sono assolutamente piancevoli. La tavola armonica è intatta. Il somiere è in ottime condizioni (è stato ricavigliato nel corso della sua vita). Sono presente tutti i salterelli (in legno) e tutti i pletti (sintetici). Il suono, per quello che si può capire, è molto corposo e caldo.

Lo strumento necessità di un piccolo restauro che mi è stato quantificato dal cembalaro Augusto Bonza in 1500 euro. Infatti sono grippati alcuni salterelli e non funziona l'accoppiamento dei manuali. Inoltre sono da regolare e intonare i plettri.

Ottimo strumento. Il prezzo si riferisce allo strumento nelle condizioni attuali.



Condividi su facebook Versione stampabile [clicca]
Prezzo:

Offerto a 2900 euro poco trattabili. Invece di 3750 euro! [Iva INCLUSA!]

Possibilità di trasporto con ditta altamente specializzata ad un prezzo onesto.

Pianoforte:
Fortepiano a coda Viennese, 1830ca. rifatto nel 1850ca.

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Fortepiano anonimo costruito verosimilmente attorno al 1830. Lo strumento con ogni probabilità è stato ristrutturato e modernizzato attorno al 1850, contestualmente è stato probabilmente accorciato alla misura attuale di 155cm.

Le condizioni attuali dello strumento sono molto buone per quanto concerne l'estetica, buone per quanto concerne la meccanica e discrete riguardo la sonorità e l'utilizzabilità. Tutti i tasti sono funzionanti e la sonorità è molto particolare nella zona centrale e degli acuti, molto dolce e armonica. I bassi sono un po' cupi.

Non sappiamo chi fosse il costruttore del fortepiano originale poiché la placchetta di ceramica è stata rimossa. Sappiamo invece che a rifare lo strumento è stato tale ditta KAVALIER. Quali interventi sono stati fatti? Difficile dirlo con certezza. Con molta probabilità lo strumento è stato accorciato, è stata inserita una piccola arpa metallica (con un longherone), sono state sostituite le corde con altre di sezione maggiore ed è stata cambiata l'incordatura, il fortepiano è stato laccato di nero.

Il nostro intervento è consistito nel rimuovere la laccatura nera e riportare il legno alla luce. Recuperare la meccanica, che è ben conservata, e accordare lo strumento ad una frequenza molto bassa (sotto i 400hz). Non sappiamo effettivamente a quanto potrà essere tirato lo strumento, il somiere è buono e le caviglie sono dure ma non garantiamo un'accordatura a frequenze più elevate. Visto e piaciuto.

Strumento molto raro, prezzo piccolissimo.



Condividi su facebook Versione stampabile [clicca]
Prezzo:

Offerto a 2000 euro poco trattabili. Invece di 2500 euro! [Iva INCLUSA!]

Possibilità di trasporto con ditta altamente specializzata ad un prezzo onesto.

torna su...
Pianoforti verticali (a muro) attualmente disponibili:
(In arrivo: Su ordinazione Yamaha U1, Yamaha U3, Yamaha C3, Kawai K20, [previa caparra]...)
Pianoforte:
Pianoforte verticale KAWAI K8, rigenerato a nuovo, 5 anni di garanzia

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte verticale KAWAI mod. K8. Altezza 125cm, 88 tasti, 3 pedali. Colore nero lucido (poliestere). TOP QUALITY. 5 anni di garanzia.

Strumento appena rigenerato a nuovo con processo di categoria superiore. Il pianoforte è ancora imballato!

SEGUIRANNO ALTRE FOTO PIU' DETTAGLIATE A BREVE.


Consulta il nostro sito dedicato ai pianoforti rigenerati.


Condividi su facebook Versione stampabile [clicca]
Prezzo:

Offerto a 2000 euro Invece di 2400 euro! [Iva esclusa]

Possibilità di trasporto con ditta altamente specializzata ad un prezzo onesto.

Pianoforte:
Pianoforte verticale YAMAHA U1, 123cm, rigenerato a nuovo

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte verticale YAMAHA mod. U1. Altezza 123cm, 88 tasti, 3 pedali. Colore nero lucido (poliestere). Numero di matricola 365385.

Strumento appena rigenerato a nuovo con processo di categoria superiore. Sono state sostituite tutte le componenti soggette ad usura con materiali di qualità. Le altre componenti sono state controllate minuziosamente e la meccanica è stata regolata e ripesata come fosse nuova. La laccatura è stata rifatta ex-novo a poliestere spazzolato. Il processo di rigenerazione è avvenuto in area giapponese con procedure altamente automatizzate per garantire l'uniformità di tutti gli strumenti. Il pianoforte è ancora imballato!

Il pianoforte è in condizioni perfette, paragonabili al nuovo. Il modello U1 della Yamaha è quello di ingresso fra gli strumenti 'professionali'; è consigliato da tutte le scuole di musica e dai conservatori per la sua solidità, le prestazioni della sua meccanica e la buona qualità sonora.

Lo strumento viene fornito con certificato di rigenerazione fornito dal restauratore. E' garantito fino alla consegna come esente da vizi strutturali e meccanici.

Il top per lo studio intensivo. Possibilità di panchetta al prezzo indicato sul sito nella sezione apposita.


Consulta il nostro sito dedicato ai pianoforti rigenerati.


Condividi su facebook Versione stampabile [clicca]
Prezzo:

Offerto a 2400 euro Invece di 2600 euro! [Iva esclusa]

Possibilità di trasporto con ditta altamente specializzata ad un prezzo onesto.

Pianoforte:
Pianoforte Verticale Knight, 88 tasti, meccanica scoperta, ottime condizioni

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte verticale Knight, altezza 110 cm, 88 tasti, meccanica scoperta. Numero di matricola, 38939, costruito nel 1965 in Inghilterra.

Strumento in ottime condizioni meccaniche, appena revisionato. Martelliera rasata in buone condizioni. Tavola perfetta, corde in buone condizioni.

Mobile spartano ma piacevole. Qualche segno dei suoi 50 anni di età sul mobile, che è stato comunque trattato a cera.

L'aspetto più pregevole, assieme a una meccanica piacevolissima, è il suono che non vi aspettereste mai da un verticale economico di 110cm!

Ottimo pianoforte da studio. Per iniziare è il top! Possibilità di panchetta al prezzo indicato sul sito nella sezione apposita.



Condividi su facebook Versione stampabile [clicca]
Prezzo:

Offerto a 1050 euro poco trattabili. Invece di 1150 euro! [Iva esclusa]

Possibilità di trasporto con ditta altamente specializzata ad un prezzo onesto.

Pianoforte:
Pianoforte verticale Hoffman, Stockolm, fine '800

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Attenzione, il pianoforte ha il somiere in condizioni non perfette (non è garantita l'accordatura a 440hz, per questa ragione viene venduto come 'visto e piaciuto'.

Pianoforte verticale dalle generose dimensioni. Tastiera in avorio originale. Molto bello il mobile, finemente intarsiato nel legno. Suono caldo e potente. Tavola e martelliera in buone condizioni. Meccanica scoperta, corde incrociate. Il somiere ha qualche crepettina e alcune caviglie sono un po' molli. Può essere comunque accordato (anche se non alla perfezione). Per questa ragione non si fornisce nessuna garanzia sullo strumento.

Ottimo come mobile e per essere suonato 'la domenica'!



Condividi su facebook Versione stampabile [clicca]
Prezzo:

Offerto a 400 euro poco trattabili. Invece di 750 euro! [Iva INCLUSA!]

Possibilità di trasporto con ditta altamente specializzata ad un prezzo onesto.

Pianoforte:
Pianoforte verticale Gors&Kalmann, radica, baionetta, visto e piaciuto

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte costruito da Gors&Kalmann a Berlino.

Ottimo pezzo di ebanisteria, totalmente impiallacciato in radica con intaglio sul coperchio anteriore. Lo strumento è stato restaurato esteticamente e si presenta in condizioni che rasentano la perfezione.

La meccanica, di tipo a baionetta, non lo rende adatto allo studio ma solo all'utilizzo hobbistico. Anche la meccanica ha subito degli interventi di restauro nel corso degli anni. Di certo il pianoforte è stato ricavigliato, la meccanica rinnovata, cambiata la copertura della tastiera (ora è in plastica) e sono stati rasati i martelli. Purtroppo lo strumento, in seguito all'abbandono per diversi anni, necessita di un altro restauro per funzionare./font>

Lo strumento viene venduto nello stato in cui si trova, come 'da restaure' e solo 'per arredo'. Nulla vieta al compratore di trovarsi un buon artigiano che sappia rimettere in funzione la meccanica.

Per appassionati o amanti dell'antiquariato!



Condividi su facebook Versione stampabile [clicca]
Prezzo:

Offerto a 350 euro poco trattabili. Invece di 750 euro! [Iva INCLUSA!]

Possibilità di trasporto con ditta altamente specializzata ad un prezzo onesto.

Pianoforte:
Pianoforte verticale STEINWAY and sons, meccanica rifatta A NUOVO

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte verticale costruito da Steinway and Sons (il pezzo è originale). Risale agli anni 80 dell'800. E' totalmente rifinito in palissandro brasiliano. Il mobile conserva la patina d'epoca ed è in condizioni molto buone.

La meccanica invece è stata TOTALMENTE rigenerata, vi darà la sensazione di un pianoforte nuovo. Questi i lavori: corde nuove (acciaio e rame), martelliera nuova (Abel pattern Steinway, made in Germany), lucidatura parti in ottone, cambio tastiera, regolazione e sostituzione parti soggette ad usura, pulizia e filettatura tavola. I lavori sono stati fatti in un laboratorio specializzato con fattura di 2000 euro a commerciante.

La meccanica è perfetta. Il suono è estramamente potente e modulabile. Dolce o potente lo decide il vostro tocco.

Un grandissimo pezzo



Condividi su facebook Versione stampabile [clicca]
Prezzo:

Offerto a 4800 euro poco trattabili. Invece di 5000 euro! [Iva INCLUSA!]

Possibilità di trasporto con ditta altamente specializzata ad un prezzo onesto.

Pianoforte:
Pianoforte Verticale Steinway&sons, 132cm, primi '900, rinnovato

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte verticale costruito dalla celeberrima casa americana Steinway and Sons. Lo strumento risale, stando al numero di matricola, ai primi anni del '900. Tuttavia la pulizia della tavola, la qualità delle corde e il design del mobile ci fanno pensare che lo strumento abbia avuto una importante rigenerazione nel corso della sua storia.

Lo strumento è appena stato riparato di meccanica: sostituzione componenti rotte, regolazione della meccanica, pulizia, rasatura dei martelli, etc., per una spesa di 700 euro.

Lo strumento ha una sonorità piena e corposa. Molto bella nella zona centrale della tastiera per la sua personalità. Corde, caviglie, struttura in ghisa e parti vitali sono in ottime condizioni.

Il mobile in mogano, è parzialmente scolorito dal sole ma non presenta lesioni.

Introvabile a questo prezzo. Suonabile e regolato!



Condividi su facebook Versione stampabile [clicca]
Prezzo:

Offerto a 3500 euro poco trattabili. Invece di 4500 euro! [Iva INCLUSA!]

Possibilità di trasporto con ditta altamente specializzata ad un prezzo onesto.

Pianoforte:
Pianoforte verticale KAWAI K20, 125cm, rigenerato a nuovo

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte verticale KAWAI mod. K20. Altezza 125cm, 88 tasti, 3 pedali. Colore nero lucido (poliestere). Numero di matricola 167846.

Lo strumento è appena stato rigenerato a nuovo: non si tratta della solita revisione ma di una rigenerazione di categoria superiore. Sono state sostituite tutte le componenti soggette ad usura con materiali di qualità. Le altre componenti sono state controllate minuziosamente e la meccanica è stata regolata e ripesata come fosse nuova. La laccatura è stata rifatta ex-novo a poliestere spazzolato. Il processo di rigenerazione è avvenuto in area giapponese con procedure altamente automatizzate per garantire l'uniformità di tutti gli strumenti.

Il pianoforte è in condizioni perfette. Come si può vedere dalle foto è ancora parzialmente imballato. La sonorità è estremamente omogenea: brillante negli acuti, profonda nei bassi (grazie all'altezza di 125cm), paragonabile a quella dei pianoforti di nuova produzione.

Lo strumento viene fornito con certificato di rigenerazione 'di qualità superiore' dal restauratore. E' garantito fino alla consegna come esente da vizi strutturali e meccanici.

Un valido compagno di studi!


Consulta il nostro sito dedicato ai pianoforti rigenerati.


Condividi su facebook Versione stampabile [clicca]
Prezzo:

Offerto a 2000 euro Invece di 2200 euro! [Iva esclusa]

Possibilità di trasporto con ditta altamente specializzata ad un prezzo onesto.

Pianoforte:
Pianoforte verticale YAMAHA U3, 132cm, rigenerato a nuovo

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte verticale YAMAHA mod. U3. Altezza 132cm, 88 tasti, 3 pedali. Colore nero lucido (poliestere). Numero di matricola 742117.

Strumento appena rigenerato a nuovo con processo di categoria superiore. Sono state sostituite tutte le componenti soggette ad usura con materiali di qualità. Le altre componenti sono state controllate minuziosamente e la meccanica è stata regolata e ripesata come fosse nuova. La laccatura è stata rifatta ex-novo a poliestere spazzolato. Il processo di rigenerazione è avvenuto in area giapponese con procedure altamente automatizzate per garantire l'uniformità di tutti gli strumenti.

Il pianoforte è in condizioni perfette, paragonabili al nuovo. Il modello U3 della Yamaha è consigliato da tutte le scuole di musica e dai conservatori per la sua solidità, le prestazioni della sua meccanica e la buona qualità sonora. La generosa altezza di 132cm consente prestazioni sonore molto elevate, caratterizzate da buon volume e grande brillantezza.

Lo strumento viene fornito con certificato di rigenerazione fornito dal restauratore. E' garantito fino alla consegna come esente da vizi strutturali e meccanici.

Il top per lo studio intensivo.


Consulta il nostro sito dedicato ai pianoforti rigenerati.


Condividi su facebook Versione stampabile [clicca]
Prezzo:

Offerto a 2600 euro Invece di 3000 euro! [Iva esclusa]

Possibilità di trasporto con ditta altamente specializzata ad un prezzo onesto.

torna su...
Pianoforti storici (fortepiano) e clavicembalo attualmente disponibili:
(In arrivo: ....)
Pianoforte:
Clavicembalo due manuali artigianale Denis North, 1964, 5 ottave (fa-fa), piccolo restauro

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Clavicembalo artigianale di costruzione inglese, firmato Denis North 1964.

Il clavicembalo ha due manuali di 5 ottave, dal Fa al Fa. Lo strumento è strutturalmente in condizioni ottime, ebanisteria (manca solo una placchetta di ebano) e mobile sono assolutamente piancevoli. La tavola armonica è intatta. Il somiere è in ottime condizioni (è stato ricavigliato nel corso della sua vita). Sono presente tutti i salterelli (in legno) e tutti i pletti (sintetici). Il suono, per quello che si può capire, è molto corposo e caldo.

Lo strumento necessità di un piccolo restauro che mi è stato quantificato dal cembalaro Augusto Bonza in 1500 euro. Infatti sono grippati alcuni salterelli e non funziona l'accoppiamento dei manuali. Inoltre sono da regolare e intonare i plettri.

Ottimo strumento. Il prezzo si riferisce allo strumento nelle condizioni attuali.



Condividi su facebook Versione stampabile [clicca]
Prezzo:

Offerto a 2900 euro poco trattabili. Invece di 3750 euro! [Iva INCLUSA!]

Possibilità di trasporto con ditta altamente specializzata ad un prezzo onesto.

Pianoforte:
Fortepiano a coda Viennese, 1830ca. rifatto nel 1850ca.

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Fortepiano anonimo costruito verosimilmente attorno al 1830. Lo strumento con ogni probabilità è stato ristrutturato e modernizzato attorno al 1850, contestualmente è stato probabilmente accorciato alla misura attuale di 155cm.

Le condizioni attuali dello strumento sono molto buone per quanto concerne l'estetica, buone per quanto concerne la meccanica e discrete riguardo la sonorità e l'utilizzabilità. Tutti i tasti sono funzionanti e la sonorità è molto particolare nella zona centrale e degli acuti, molto dolce e armonica. I bassi sono un po' cupi.

Non sappiamo chi fosse il costruttore del fortepiano originale poiché la placchetta di ceramica è stata rimossa. Sappiamo invece che a rifare lo strumento è stato tale ditta KAVALIER. Quali interventi sono stati fatti? Difficile dirlo con certezza. Con molta probabilità lo strumento è stato accorciato, è stata inserita una piccola arpa metallica (con un longherone), sono state sostituite le corde con altre di sezione maggiore ed è stata cambiata l'incordatura, il fortepiano è stato laccato di nero.

Il nostro intervento è consistito nel rimuovere la laccatura nera e riportare il legno alla luce. Recuperare la meccanica, che è ben conservata, e accordare lo strumento ad una frequenza molto bassa (sotto i 400hz). Non sappiamo effettivamente a quanto potrà essere tirato lo strumento, il somiere è buono e le caviglie sono dure ma non garantiamo un'accordatura a frequenze più elevate. Visto e piaciuto.

Strumento molto raro, prezzo piccolissimo.



Condividi su facebook Versione stampabile [clicca]
Prezzo:

Offerto a 2000 euro poco trattabili. Invece di 2500 euro! [Iva INCLUSA!]

Possibilità di trasporto con ditta altamente specializzata ad un prezzo onesto.

Pianoforte:
Fortepiano (tafelklavier) Viennese, 1820 circa, da restaurare

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Bellissimo fortepiano a tavolo dalla insolita forma trapeziodale. Lo strumento è con tutta probabilità di costruzione Viennese, tuttavia la placchetta ceramica col nome dell'artigiano produttore è andata perduta. Le caratteristiche tecniche e i materiali utilizzati ci consentono di datare lo strumento attorno al 1820.

Il pianoforte monta una meccanica viennese, del tutto simile a quella dei fortepiani a coda coevi. La stessa tecnologia è utilizzata per la barra degli smorzi. L'estensione della tastiera è di 73 tasti. E' presente una pedaliera con un singolo comando (sostenuto).

Lo strumento è totalmente da restaurare. Ecco, nel dettaglio, le condizioni:
- Struttura: è presente una leggera torsione (si vedano le crepe a sinistra della tastiera) che, a nostro avviso, non pregiudica la possibilità di restauro;
- Tavola: la tavola è molto sonora e ha un'ottima consistenza. E' presente una sola crepa che, nell'ottica di un restauro, andrebbe filettata;
- Meccanica: mancano 9 martelli e 3 aste dei martelli. E' da ripristinare, inoltre, la barra degli smorzi (mancano alcuni smorzatori e i leveraggi meccanici) e la pedaliera (manca la base per il fissaggio al corpo del pianoforte). La presenza della quasi totalità dei componenti permette di ricostruire le parti mancanti usando come modello ciò che è presente;
- Mobile: in condizioni molto buone. Le gambe mancano della filettatura. Nonostante questo sono abbastanza solide; ovviamente, se si dovesse programmare un restauro corposo, è possibile ripristinare l'originale filettatura.

All'interno del cassetto della meccanica è stata reperita la seguente scritta: 'NU 4' -- non sappiamo interpretare con certezza il significato, forse si riferisce al numero di serie.

Molto raro. Ottimo progetto di restauro.
PS: posso fornire i contatti di un ottimo cembalaro per il restauro.



Condividi su facebook Versione stampabile [clicca]
Prezzo:

Offerto a 2000 euro poco trattabili. Invece di 2300 euro! [Iva esclusa]

Possibilità di trasporto con ditta altamente specializzata ad un prezzo onesto.

Pianoforte:
Fortepiano a coda dell'artigiano Jacob BERTSCHE, realizzato a Vienna, 1815-1820

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

-

-

-

-

Viene qui presentato il classico "fortepiano" a coda viennese, vera pietra miliare della storia della musica. Con questi strumenti hanno composto e suonato i più grandi autori di ogni tempo: da Beethoven a Schubert, da Hummel a Schumann.

Lo strumento in questione è stato costruito da Josef Bertsche [si veda la foto dell'etichetta]. La costruzione si colloca tra il 1815 e il 1820, vero periodo d'oro per questi strumenti.

Nei 200 anni della sua storia questo strumento ha subito alcune modifiche: in origine la sua lunghezza doveva essere di 220-240cm, mentre ora è lungo 167cm. Verso la fine dell'800, per riutilizzare questi strumenti, ritenuti vecchi, era prassi "violentarli" a seconda delle esigenze del momento; sicché non era rara la pratica di accorciare le code.

Se in origine lo strumento disponeva di 6 pedali (turcherie, grancassa, fagotto, oltre ai classici una corda e sostenuto) ora sono attivi e funzionanti solo i meccanismi classici. In fase di restauro è possibile ripristare questi "effetti".

Le corde sono state sostituite (presumibilmente alla fine dell'800). La tipologia montata è errata per il tipo di strumento. Regala più suono ma il timbro non è corretto, così come i martelli (che invece sono originali in ogni loro parte) risultato inadatti a corde di questo spessore.

Il mobile è in buone condizioni generali. Ha qualche graffio e la parte a sinistra della tastiera è lievemente scollata.

Come si può notare lo strumento necessita di un restauro abbastanza marcato. La buona tenuta della struttura, la conservazione delle sue componenti fondamentali lo candidano a promettentissimo progetto di restauro.

Si tratta di uno strumento rarissimo che, restaurato, può avere un valore superiore ai 20.000 euro.

Prezzo:
Al momento il pianoforte è solo in esposizione.
torna su...
Accessori per pianoforti e strumenti musicali:
(In arrivo le foto dei piattini e dei copritastiera. Su richiesta vendiamo altri accessori!)
Pianoforte:
Panchetta nera regolabile in altezza [con bottoni solo su ordinazione]

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Comoda e resistente panchetta in colore nero laccato.

La panchetta viene fornita imballata, completa di viteria e di chiave inglese per fissaggio delle gambe. La procedure per il montaggio richiede 5 minuti d'orologio.

La panchetta offre una comoda seduta ed una grande stabilità. Il sistema di regolazione dell'altezza consente di assumere una posizione ergonomica in base alle esigenze del pianista.

La versione disponibile a magazzino è quella SENZA bottoni sulla seduta(vedi foto). Su richiesta inviamo modello con bottoni. Disponibile in altri colori (mogano e noce)


Consulta il nostro sito dedicato ai pianoforti rigenerati.


Condividi su facebook Versione stampabile [clicca]
Prezzo:

Offerto a 70 euro Invece di 85 euro! [Iva esclusa]

Possibilità di trasporto con ditta altamente specializzata ad un prezzo onesto.

torna su...
Dove e come visionare i pianoforti.
Contatti, informazioni e indirizzi.
Ci trovate a Trecate (Novara), in Via Boezio 14.
Email: pianoforti@pianoforti.eu.org. Cell.: 3406708275.

Il nostro magazzino è a pochi Km dal casello di Novara Est, e a poche centinaia di metri dalla SS11 Milano-Novara.

Ricordiamo che trattandosi di un sito di e-commerce riceviamo i clienti unicamente su appuntamento.

Qui sotto trovate una mappa dettagliata corredata di indicazioni per trovare la nostra sede.


Visualizza Strumenti Musicali Agnesina in una mappa di dimensioni maggiori

La nostra attività nasce per vocazione come e-commerce. Questo ci permette di mantere bassi costi di gestione e di raggiungere, indifferentemente, ogni parte d'Italia.

Sappiamo però quanto sia personale ed emotiva la scelta di uno strumento, specie se antico. Per questa ragione invitiamo le persone interessate -- senza alcun impegno d'acquisto -- a visionare, saggiare e suonare in prima persona l'intero nostro parco strumenti.

Non avendo orari di apertura ufficiale è necessario 'prenotare' una visita. Puoi farlo via email o via telefono. Ricorda che puoi chiedere di visitare l'esposizione quando più ti è comodo, sabati e domeniche compresi... al peggio troveremo una soluzione alternativa.
A lato troverai una mappa con le indicazione su come raggiungere il nostro magazzino-esposizione.

Cogli l'occasione, scrivici: pianoforti@pianoforti.eu.org.
O chiamaci al numero 340 6708275.


Immagini dalla nostra esposizione

Rigenerato di categoria superiore...

Novità: pianoforti usati pari al nuovo. Rigenerati con restauro totale.
Pronto magazzino: »Yamaha U1 = 2400€ + iva »Kawai K20/K8 = 2000€ + iva [pronta consegna!]
Solo su ordinazione: »Yamaha U3 = 2800€ + iva

I pianoforti usati pari al nuovo sono importati direttamente dal Giappone. Hanno subito un restauro totale di meccanica e mobile: martelliera, tavola e corde; arpa e mobile, sono stati completamente rimessi a nuovo. Per altre informazioni consulta il nostro sito dedicato ai pianoforti rigenerati di categoria superiore.
torna su...
Pianoforti venduti:
Pianoforti a coda, verticali e storici recentemente venduti dal nostro negozio.
Pianoforte:
Proksch, mogano rosso, anno 1912 ca., arpa in ghisa, 170cm, doppio scappamento

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte a mezza coda realizzato in ambito austriaco da Proksch. Lo strumento è stato costruito, come da numero di serie, tra il 1910 e il 1915; interpolando i numeri di serie presenti nei registri possiamo stimare come data più precisa il 1912.

Il pianoforte si presenta in un bellissimo mogano rifinito, come gusto dell'epoca, in rosso. Molto belle le gambe gemelle in stilo impero. La decorazione rendono questo pianoforte unico nel suo genere, adattissimo nei salotti in stile come, per contrasto, nei salotti più moderni. Interessante e pregiata la tastiera in avorio/osso, per altro molto ben coservata.

Dal punto di vista musicale in pianoforte non delude le aspettative. Molto bene equilibrato su tutta l'estensione della tastiera, il suono è potente ma mai eccessivamente brillante. Ben modulabile e caratterizzato da una timbrica rotonda e dolce. Adatto ad uno genere musicale trova la sua massima espressione, a mio avviso, nella musica classica.

La meccanica a doppio scappamento è costruita dalla celeberrima Langer. Questa tipologia di meccanica rende lo strumento adatto ad ogni utilizzo, da quello dilettantistico allo studio più serio.

Martelliera, somiere, tavola e arpa versano tutti in condizioni molto buone.

Bellissimo strumento, pronto per suonare.

Prezzo:

Venduto a Firenze...

Pianoforte:
Koch&Korselt, nero, anno 1913 ca., arpa in ghisa, 170cm, doppio scappamento

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Bellissimo pianoforte costruito nel 1913 da Koch&Korselt nella odierna Repubblica Ceca (al tempo la fabbrica era in territorio austriaco).

Il pianoforte è caratterizzato da un mobile elegante e ricercato. Gambe a cipolla molto ben tornite donano leggerezza alla struttura. Molto bello lo stemma bronzeo e il leggio finemente decorato. Le condizioni del mobile sono, vista l'età, molto buone. Molto bella la tastiera originale in avorio/osso.

La parte meccanica è caratterizzata dal doppio scappamento, tecnologia che rende lo strumento adatto ad ogni tipo di utilizzo. Le condizioni meccaniche sono buone. Buona la feltratura dei martelli e degli smorzi. La tavola è priva di crepe. Il somiere è in ottime condizioni e l'arpa non presenta crepe.

La sonorità dello strumento, ben equilibrata, è potente ma non eccessiva. Molto dolce e modulabile il suono risulta avvolgente e sa esaltare le melodie più intime.

La sonorità dello strumento è molto interessante: dolce e pastosa non cede mai alla eccessiva brillantezza. Molto adatta alla musica classica si sposa anche col sonorità jazzistiche.

Strumento delizioso. Da non perdere.

Prezzo:

Venduto a Milano...

Pianoforte:
Protze, nero, anni '20, 155cm, provvisto di sordina, doppio scappamento

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte a un quarto di coda realizzato da Protze. Ottimo sostituto, grazie alle dimensioni ridotte, di un pianoforte verticale.

Lo strumento è dotato di una meccanica inglese a doppio scappamento, meccanica adatta anche allo studio intensivo. Anche la struttura, moderna -- con arpa in ghisa e corde incrociate -- candida questo pianoforte a perfetto compagno di studi.

Il pianoforte è dotato di tre pedali, con il terzo pedale che funge da 'sordina' o 'moderatore': ovvero, interponendo un panno in lana tra martello e corde, il suono viene meccanicamente attutito, permettendo studi notturni anche in condominio.

La costruzione moderna non toglie la bellissima rifinitura del mobile e il fascino della tastiera originale.

Lo strumento è in offerta speciale in quanto la martelliera è un po' consumata e le corde sono un po' ossidate. Ciò non pregiudica le qualità meccaniche dello strumento mentre la sonorità, per via di questi difetti, risulta eccessivamente brillante.

Ottimo affare per l'appassionato o l'amatore. Un coda al prezzo di un verticale!

Prezzo:

Venduto in Trentino...

Pianoforte:
KAPS, radica di noce, anno 1900 ca., doppio scappamento, doppia tavola armonica

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Stupendo pianoforte a coda costruito a Dresda (Germania) da Kaps. Rifinito totalmente con uno stupendo impiallaccio in radica di noce, lo strumento ha linee armoniose e preziosi intagli (si veda il leggio, le gambe, la lira e gli spigoli a lato della tastiera). La parte estetica è impreziosita dalla tastiera originale in avorio, conservata ottimamente.

Dal punto di vista tecnico il pianoforte monta una meccanica a doppio scappamento a 85 tasti. Con arpa in ghisa e corde incrociate lo strumento è adatto anche ad uno studio avanzato. Molto interessante la soluzione, brevettata da Kaps, della doppia tavola armonica nella zona degli acuti: oltre alla tavola in abete classica è stata sovrapposta un'altra tavola che comunica con gli acuti tramite un secondo ponticello. Il risultato è un suono più profondo e ricco.

La timbrica, appunto, è davvero interessante. Nonostante le dimensioni non eccessive (circa 190cm) i bassi sono estremamente rotondi e corposi. Gli acuti, grazie anche alla doppia tavola, sono brillanti e profondi. La zona centrale della tastiera ha una sonorità molto ben bilanciata e modulabile.

Uno strumento assai raro e conservato in maniera ottimale. Un vero affare. Di alta gamma.

PS: un pianoforte del tutto simile (solo 10cm più lungo) è stato venduto in Inghilterra a oltre 10.000euro (vedi l'inserzione inglese)

Prezzo:

Venduto sul lago di Garda...

Pianoforte:
Blüthner, nero, anno 1885 ca., corde incrociate, sistema Aliquot

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Prestigioso pianoforte costruito da Julius Bluthner, pluripremiato costruttore di pianoforte di Lipsia (Germania).

Lo strumento, realizzato attorno al 1885, è caratterizzato da soluzioni tecniche interessanti e innovative. L'arpa è in ghisa monofusa, assai all'avanguardia per l'epoca. Le corde sono incrociate nei bassi; anche la sezione più bassa delle corde d'acciaio, che poggia su un ponticello dedicato, è incrociata nella stessa direzione dei bassi. Assolutamente innovativo l'introduzione del brevetto Aliquot, sistema che aggiunge una corda negli acuti (portandole a quattro) che suona unicamente per risonanza: questo permette, nelle intenzioni del costruttore, una maggiore profondità e modulabilità della timbrica.

Il mobile, perfettamente in stile Bluthner, è molto elegante e bel proporzionato. Molto bello il leggio finemente intagliato. Preziosa la tastiera in avorio/osso.

La parte meccanica è in condizioni buone. La meccanica è di tipo Bluthner-patent senza doppio scappamento. Nonostante ciò risulta molto agile e veloce nella ripetizione. Arpa, tavola e somiere sono in buone condizioni e rendono lo strumento pronto per essere suonato.

La sonorità dello strumento è imponente. Bassi molto rotondi si accompagnano ad un registro centrale molto chiaro e definito. La parte degli acuti e dei cantini è brillante e profonda.

Strumento particolarissimo. Da non perdere.

Prezzo:

Venduto nel pavese...

Pianoforte:
Lauberger&Gloss, anno 1910 circa, 88 tasti, tastiera in avorio

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte ad un quarto di coda (circa 160cm) costruito da Lauberger&Gloss.

Lo strumento è dotato di 88 tasti, arpa in ghisa e corde incrociate. La meccanica è di tipo inglese ma priva di doppio scappamento. Nonostante questa mancanza il tocco e le sensazioni alla tastiera sono molto buone.

A livello sonoro le ridotte dimensioni non pregiudicano la vivacità del timbro che è sempre vivo e pieno in tutta l'estensione.

Molto bello il mobile con gambe in stile Biedermeier. La tastiera è impreziosita con l'originale ricopertura in avorio. Dalle foto il lato destro sembra molto rovinato: in realtà il flash evidenzia eccessivamente delle imperfezioni che sono naturali in un pianoforte di cento anni d'età.

Strumento dall'eccezionale rapporto costo/qualità.

Prezzo:

Venduto a Venezia...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Hagspiel, radica, doppio scappamento

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte tedesco costruito da Hagspiel a Dresda. Lo strumento è completamente rifinito in radica di noce. Il risultato scenografico è davvero spettacolare, grazie anche alle ottime condizioni del mobile! Bellissima la lira e le gambe a cipolla. Originale la tastiera in avorio/osso.

Questo pianoforte non è un semplice 'mobile': ha doti sonore di tutto rispetto. La meccanica è a doppio scappamento (potenzialmente adatta allo studio), mentre l'estensione della tastiera è di 85 note. La sonorita è calda e morbida nei bassa, ben definita e brillante negli acuti.

L'arpa è priva di crepe, l'accordatura tiene i 440hz. La tavola non presenta problemi. La martelliera è ancora in buone condizioni.

Lo strumento è pronto per essere suonato. Uno spettacolo, per gli occhi e per le orecchie.

Prezzo:

Venduto a Benevento...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Bluthner, 88 tasti, 190cm, anno 1900 ca.

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte a coda costruito a Lipsia dalla prestigiosissima Bluthner. Lo strumento si presenta in condizioni meccaniche, sonore ed estetiche di tutto rispetto: pronto per essere suonato.

Lo strumento risale al 1900ca. ed è dotato della classica meccanica 'patent' a spillo. Pur essendo priva del doppio scappamento la dinamica del tasto è molto performante e precisa. La qualità dei materiali e il sapiente utilizzo delle tecniche costruttive donano a questo strumento, a oltre cento anni dalla sua realizzazione, delle esaltati doti sonore. L'equilibrio che si ascolta in tutta l'estensione della sua tastiera è incredibile: bassi pieni, rotondi e dotati di profondità; zona mediana della tastiera dalla timbrica 'scura' e melanconica; acuti brillanti e mai secchi.

Le condizioni, come detto, sono ottime: accordatura a 440hz, tavola riparata (in precedenza), arpa senza crepe, martelliera in ottime condizioni. L'aspetto estetico è totalmente originale con tastiera in avorio, gambe a cipolla e mobile in buone condizioni.

Strumento importante e dalla grande personalità!

Prezzo:

Venduto a Bereguardo...

Pianoforte:
Pianoforte un quarto di coda Rosler, nero laccato poliestere, doppio scappamento, 88 tasti

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte a coda (160cm) costruito da Rösler. Lo strumento è stato costruito attoro al 1930. Il mobile è ben proporzionato e caratterizzato da uno stile moderno. Le condizioni della verniciatura sono molto buone con rifinitura a poliestere.

Nonostante le dimensioni ridotte lo strumento ha eccellenti doti sonore: bassi pieni e acuti molto brillanti. La meccanica è a doppio scappamento con estensione a della tastiera a 88 note.

Lo strumento ha suonato davvero poco e le condizioni generali sono davvero molto buone. Arpa, tavola e somiere sono in ottime condizioni. L'accordatura è a 440hz. La martelliera, come la meccanica tutta, è in condizioni più che buone.

Pianoforte in condizioni molto buone. Ha 80 anni ma sembra un 'kilometri zero'!

Prezzo:

Venduto a Roma...

Pianoforte:
Stipman, pianoforte verticale, meccanica scoperta, ghisa

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte verticale dalle dimensioni generose (circa 130cm di altezza) costruito a Torino da Stipman. Lo strumento risale approssimativamente agli anni '20 del '900.

Il pianoforte è sano e suonabile. La meccanica è in ottime condizioni, risponde molto bene ed è particolarmente precisa. Molto bello il suono, rotondo, piacevole e profondo.

La struttura è integra. L'accordatura a 440hz non è un problema (ora è addirittura leggermente crescente. Tavola e arpa non hanno problemi. Particolarmente buona la feltratura dei martelli.

Strumento ottimo per lo studio, dotato di 88 tasti è in condizioni eccellenti. Un ottimo affare. Prezzo tasse e iva INCLUSI!

Prezzo:

Venduto a Milano...

Pianoforte:
Hugel, verticale, meccanica scoperta, ghisa

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte verticale dall'elegante mobile liberty rifinito in mogano rosso. Lo strumento è databile all'inizio del '900 ed è costruito dalla casa berlinese Hugel.

Lo strumento è in buone condizioni, l'arpa è sana e non ha problemi strutturali.

Il pianoforte può tenere i 440hz di accordatura (è consigliabile farlo ambientare e procedere con almeno due cicli di accordatura dal momento che è rimasto scordato per molto tempo). Si consiglia, per migliorare ancora di più le qualità sonore, una rasatura della martelliera.

Prezzo:

Venduto a Brescia...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Kaspar, noce, 1940 ca., 88 tasti, doppio scappamento

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte a coda di 180cm costruito da KASPAR attorno al 1930-1940. Dotato di pregiata meccanica Langer a doppio scappamento.

Strumento di concezione moderna conservato in ottime condizioni. La costruzione relativamente tarda gli dona una meccanica molto precisa, adatta anche allo studio avanzato. Le condizioni di arpa e tavola sono molto buone. Lo stesso per il somiere e per le caviglie. La sonorità è piena e ben bilanciata in tutta l'estensione. Molto piacevole la dinamicità del suono e la possibilità di gestire molto bene i 'piano' e i 'forte'.

Il mobile è con gambe piramidali e il design è moderno. Tutta la superficie è impiallacciata con una sobria ed elegante essenza di noce. La tastiera è ricoperta in avorio.

La piena estensione della tastiera, la sonorità morbida e bilanciata, la precisione della meccanica Langer lo candidano ad ottimo compagno di studi avanzati.

Da vedere.

Prezzo:

Venduto a Bergamo...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Hansmann, 170cm, 88 tasti, doppio scappamento

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte a coda costruito da Hansmann attorno agli anni '20.

Lo strumento è dotato di meccanica a doppio scappamento, con una estensione di 88 tasti. La meccanica risponde molto bene ed il suono può essere ben modulato. La concezione totalmente moderna dello strumento lo rende adatto anche per lo studio avanzato. L'accordatura può tranquillamente essere effettuata a 440hz: arpa in ghisa e somiere sono in ottime condizioni. La tavola è priva di crepe aperte ed è estremamente sonora.

Il pianoforte è di colore nero lucido, perfettamente in stile Art Decò. Lo strumento ha recentemente beneficiato di una rinfrescata ed è quindi, esteticamente, molto piacevole. La tastiera è originale in avorio/osso.

La sonorità è piena e rotonda nei bassi, corposi nonostante le piccole dimensioni, e si accende nell'ultima ottava con una timbrica brillantissima.

Strumento molto godibile, da provare.

Prezzo:

Venduto a Torino...

Pianoforte:
Stingl, nero, anno 1905 ca., 88 tasti, doppio scappamento

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte costruito a Vienna dai fratelli Stingl nel 1905.

Lo strumento ha una concezione totalmente moderna: gambe a sezione quadrata, 88 tasti, arpa in ghisa, corde incrociate, somiere inglobato nella ghisa e meccanica a doppio scappamento. Queste caratteristiche lo rendono adatto anche al pianista più esigente e per lo studio più avanzato.

Le condizioni del pianoforte sono molto buone. Le caviglie sono stato sostituite negli ultimi venti anni, garantendo una ottima tenuta. In condizioni molto buone è l'arpa (anch'essa rilaccata) e la tavola armonica. I martelli conservano un'ottima feltratura.

La sonorità dello strumento è molto interessante. Molto pulita e coerente in tutti i registri, rende lo strumento adatto ad ogni tipo di musica, anche per i generi più moderni.

Interessante strumento. Ottimo rapporto qualità/prezzo.

Prezzo:

Venduto ad Alessandria...

Pianoforte:
Bosendorfer, nero, anno 1886, arpa in ghisa, 185cm, viennese

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte realizzato dalla prestigiosa Bosendorfer, casa Viennese nota per i suoi alti standard costruttivi ed apprezzata dai maggiori pianisti degli ultimi due secoli. Lo strumento è stato costruito, secondo il numero di serie (10901) nel 1886.

Dotato di arpa in ghisa, monofusa ed inglobante il somiere, non ha difficoltà a mantenere l'accordatura a 440hz. Questa caratteristica 'moderna' non snatura l'anima antica dello strumento: le pelli che ricoprono i martelli, infatti, regalano un suono molto dolce e raffinato, che ricorda per colore quello dei fortepiano di metà ottocento.

La tastiera è stata sostituita con una copertura in materiale sintetico (di buona qualità). La meccanica è di tipo viennese, non adatta quindi allo studio. La meccanica può essere ruomorsa. Molto bella la timbrica, tipica ottocentesca.

Bellissimo strumento, raro e prezioso. Non è un soprammobile, tuttavia non è indicato per tutte le esigenze, è classificabile nei fortepiani. La morbidezza dei suoi medioacuti conquista...

Prezzo:

Venduto a Vercelli...

Pianoforte:
Pianoforte a coda C. Bechstein, 88 tasti, doppio scappamento, anno 1890 ca.

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte a coda costruito dalla Bechstein a Berlino attorno al 1890. Lo strumento conferma le aspettative che la marca gli conferisce: suono potente, baritonale e dal colore maschile, davvero ricco di fascino.

Lo strumento è dotato di meccanica a doppio scappamento, con una estensione di 88 tasti. Avendo beneficiato di un restauro in passato (attorno ad una 20ina di anni fa, secondo le notizie che ci sono giunte), la meccanica si presenta in condizioni molto buone. La dinamica del tasto è buona e consente utilizzi anche avanzati.

Lo strumento è sano e suonabile. L'accordatura è stata fatta recentemente a 440hz (prima era a 430hz). Il somiere presenta alcune crepe nei bassi che sono state valutate essere superficiali dall'accordature e che non inficiano la durezza delle caviglie. L'eventuale scordatura che si potrà creare nei prossimi mesi è sintomatica unicamente del cambio di frequenza: per stabilizzarsi ha bisogno di trovare collocazione definitiva e di essere accordato un paio di volte a tale frequenza. Esiste una serie di piccole crepe nei due cori più elevati sulla cartella del ponticello: il ponticello è sano, è solo la parte superiore (appunto, la cartella, ad essere lesionata). Non è un problema strutturale e può essere risolto in futuro contestualmente, ad esempio, alla sostituzione delle corde.

Il mobile è in stile tardo biedermeier, con gambe a cipolla. Anche il mobile ha subito un restauro circa 20anni fa.

Strumento molto importante, un vero Bechstein.

Prezzo:

Venduto a Imperia...

Pianoforte:
Pianoforte verticale Rosler, 88 tasti, meccanica scoperta, SOLO 90cm!!!

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Particolarissimo pianoforte verticale costruito da Rosler. Si tratta di un vero pianoforte, non di un giocattolo: dotato di 88 tasti, di meccanica 'scoperta', arpa in ghisa con corde incrociate... è alto solo 90cm!!! Il lavoro realizzato da Rosler è stato davvero eccezionale. In queste dimensioni ridottissime si cela un pianoforte dalle doti sonore davvero sorprendenti: sia per volume che per qualità sonora questo strumento è indistinguibile da un pianoforte verticale di 130cm. Anche la meccanica risponde egregiamente ed è estremamente performante.

Il pianoforte è rifinito con un bellissimo impiallaccio in noce. Richiuso ha l'aspetto di uno scrittoio -- e nessuno vieta di adoperarlo per entrambe gli usi. Esteticamente è in stile art decò: con linee essenziali e vagamente 'futuriste'.

Un pianoforte di qualità. In soli 90cm! Avete poco spazio? Buttate la vostra tastiera digitale... e acquistate questo Rosler!

Prezzo:

Venduto a Torino...

Pianoforte:
Zickermann, pianoforte verticale, meccanica scoperta, ghisa, tedesco

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte verticale tedesco. Mobile rifinito con impiallacciature disposte a formare un rombo sulla parte anteriore. Molto bello l'aspetto l'estetico.

Il pianoforte ha arpa in ghisa, corde incrociate e meccanica scoperta.

Lo strumento è suonabile ma non possiamo garantire la tenuta dell'accordatura a 440hz. Visto e piaciuto, affarone!

Prezzo:

Venduto a Milano...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Stenzel und Schlemmer, 190cm, 88 tasti, doppio scappamento

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte a coda costruito da Stenzel&Schlemmer a Vienna. La data di fabbricazione si attesta attorno al 1910.

La concezione viennese è chiara al primo sguardo: il mobile in stile tardo biedermeier, le gambe a cipolla, la lira con un pedaliera molto leggera, la decorazioni dell'arpa in ghisa. Anche la parte sonora è pressoché identica a quella dei viennesi della seconda metà dell'ottocento -- copie, pur sempre nobili, dei rinomati Bosendorfer. Ciò che cambia è la meccanica: aggiornata al modello che prenderà piede. Lo strumento ha così una estensione di 88 note ed una meccanica a doppio scappamento. La sonorità, ripeto, è invece estremamente classica: dolce e un po' timida.

Esteticamente è in condizioni molto buone. Il mobile ha subito una rinfrescata. La tastiera è originale in avorio/osso.

Tavola, arpa e somiere sono in buone condizioni. Lo strumento è molto solido, la meccanica comunque leggera lo fa prediligere ad amanti del genere.

Prezzo molto basso, qualità di tutto rispetto.

Prezzo:

Venduto in Brianza...

Pianoforte:
Pianoforte quarto di coda Hoffmann&Czerny, solo 145cm

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte a un quarto di coda, di soli 145cm, costruito da Hofmann&Czerny. Lo strumento, con matricola 10100, risale agli anni 1910-20 e risente nell'estetica della linearità del nuovo stile Art decò.

La parte estetica è ben conservata. Molto bella la tastiera naturale in avorio/osso. Le dimensioni eccezionalmente contenute dello strumento ne permettono un utilizzo in spazi ristretti, candidandolo ad ottimo sostituto di un pianoforte verticale.

La meccanica è marchiata Langer, a doppio scappamento, con una estensione di 85 tasti. Il tocco è buono e sufficientemente fluido. Buona la sonorità, molto equilibrata e sufficientemente potente nonostante le dimensioni.

Strumento interessante e conveniente!

Prezzo:

Venduto a Bologna...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Petrof, fine '800, noce, 85 tasti

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Bellissimo pianoforte a coda costruito da Petrof sul finire dell'800 (numero di serie 7827). Lo strumento è rifinito con una bellissima impiallacciatura in noce, ricca di venature e sfumature di colore. L'eleganza del mobile è sottolineata dalla tastiera in avorio e dalla pedaliera elegamente intagliata.

L'estensione della tastiera è di 88 note. La meccanica, priva di doppio scappamento, è tuttavia molto performante: di tipo 'a spillo', assai simile alla meccanica classica adottata dalla Bluthner.

La sonorità è dolcissima e al contempo avvolgente. Davvero una chicca l'espressività e il colore del suono. Adattissimo per la musica classica, lo strumento può trovare spazio anche per la musica moderna.

Petrof è fra i più rinomati costruttori di pianoforti. La casa è stata fondata nel 1864 da Antonin Petrof, nato a Hradeck Kràlové, nell'odierna Repubblica Ceca. Antonin imparò la costruzione dei pianoforti presso suo zio, Jan Heitzmann, a Vienna.
Antonin ritornò in Boemia nel 1864 e costruì i suoi primi pianoforti nel negozio del padre in via Rokytanskà. Nel 1874, A. Petrof si spostò in una fabbrica più ampia per la manifattura di pianoforti e harmonium. Nel 1880 la compagnia fu registata come Antonin Petrof, Fortepiano Fabrikation, in Novy Hradec Kràlové. Petrof inizio a costruire pianoforti verticali nel 1883.
Nel 1908 Petrof acquisì la fabbrica Lhota ed altre più piccole fabbriche. In quell'anno stabilì una compagnia di commerci chiamata Antonin Petrof Sr., Jan Petrof, e Antonin Petrof Jr. Il più giovane della famiglia Petrof, Vladimir, si unì nella ditta come collaboratore nel 1914.
Il capostitipe Antonin Petrof morì a 76 anni nel 1915. All'inizio della seconda guerra mondiale la casa fu convertita per la costruzione di armamenti militari. Col comunismo la fabbrica ritornò a costruire pianoforti ma fu nazionalizzata. Il 100.000esimo strumento fu prodotto nel 1963.
Con la caduta del comunismo la fabbrica tornò infine agli eredi Petrof che ad oggi sono attivi nella produzione di pianoforti di ottimo livello. La distribuzione di pianoforti negli Stati Uniti iniziò nel 1985 mentre la diffusione nel vecchio continente è sempre stata ampia ed apprezzata.

Prezzo:

Venduto a Milano...

Pianoforte:
Pianoforte verticale KAWAI K20, 125cm, rigenerato a nuovo

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte verticale KAWAI mod. K20. Altezza 125cm, 88 tasti, 3 pedali. Colore nero lucido (poliestere).

Lo strumento è appena stato rigenerato a nuovo: non si tratta della solita revisione ma di una rigenerazione di categoria superiore. Sono state sostituite tutte le componenti soggette ad usura con materiali di qualità. Le altre componenti sono state controllate minuziosamente e la meccanica è stata regolata e ripesata come fosse nuova. La laccatura è stata rifatta ex-novo a poliestere spazzolato. Il processo di rigenerazione è avvenuto in area giapponese con procedure altamente automatizzate per garantire l'uniformità di tutti gli strumenti.

Il pianoforte è in condizioni perfette. Come si può vedere dalle foto è ancora parzialmente imballato. La sonorità è estremamente omogenea: brillante negli acuti, sufficientemente profonda nei bassi (grazie all'altezza di 125cm), paragonabile a quella dei pianoforti di nuova produzione.

Lo strumento viene fornito con certificato di rigenerazione fornito dal restauratore. E' garantito fino alla consegna come esente da vizi strutturali e meccanici.

Un valido compagno di studi!

Prezzo:

Venduto a Genova...

Pianoforte:
Fortepiano Bosendorfer, 232cm, anno 1850, tutto originale!

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Prezioso fortepiano costruito da Ignaz Bosendorfer, fondatore nel 1828 della omonima casa di pianoforti. Lo strumento in questione risale al 1850 e si conserva totalmente originale in ogni sua parte.

Di dimensioni da concerto (232cm), è una vera e propria 'ferrari' dell'epoca. Strumenti pressoché identici erano i preferiti dal grande Franz Liszt!

Come detto lo strumento è in condizioni eccezionalmente buone. Il somiere è perfetto, senza una crepa. Anche la tavola armonica è in condizioni molto buone. La meccanica, di tipo viennese, è sufficientemente precisa. La martelliera è originale, completa e in buone condizioni. La tastiera in avorio originale e bellissima, l'impiallacciatura originale e conservata egregiamente. La sonorità è bellissima, tuttavia le corde dei bassi sono un po' 'spente'; gioverebbe la loro sostituzione che si è preferito differire onde non alterare la storicità dello strumento.

Eine lebende legende...

Prezzo:

Venduto a Vercelli...

Pianoforte:
Clavicembalo Neupert, moderno, una tastiera, due registri e liuto

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Clavicembalo moderno, da studio, costruito da Neupert (Germania). Lo strumento, di dimensione contenute (circa 140cm), è facilmente trasportabile.

Il clavicembalo ha una sola tastiera con estensione di 4 ottave e 1/2. Ogni tasto comanda due corde (2 registri) che possono essere accoppiati o suonati separatamente per ottenere diversi effetti sonori. E' inoltre presente un registro liuto.

La timbrica è molto interessante. Pur non essendo uno strumento di liuteria il suono è molto personale e ben bilanciato. Adattissimo alla musica barocca, è l'ideale per suonare Bach, Scarlatti e tutti i più grandi compositori del 1600-1700!

Viene offerto con chiave per accordatura nuova inclusa nel prezzo. A parte è possibile acquistare una panchetta.

Prezzo:

Venduto a Vercelli...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Raehse, meccanica Renner, doppio scappamento

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte a coda della casa Raehse (che aveva sede a Reichenberg, odierna Liberec). Lungo 180 cm monta una prestigiosa meccanica a doppio scappamento Renner.

Lo strumento risale ai primi anni del secolo scorso. La tastiera è in avorio, ottimamente conservata. Il mobile in stile tardo Biedermeier, di influenza tedesca, è rifinito in nero. Le condizioni complessive dello strumento sono molto buone, ad impreziosire il pezzo il leggio finemente intarsiato.

La musicalità dello strumento non fa invidia ai pianoforti di marche più prestigiose: il suono è potente e corposo, raffinato nei piano e molto brillante quando si chiede di più alla tastiera.

La meccanica Renner è buona al tocco e consente una buona precisione.

Ottimo strumento per lo studio avanzato!

Prezzo:

Venduto a Milano...

Pianoforte:
Pianoforte a coda HANSMANN, 175cm, doppio scappamento, 88 tasti

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte a coda Hansmann. Costruito attorno agli anni '20 del secolo scorso è rifinito in nero lucido. Molto grazioso il mobile, impreziosito dalla tastiera originale in avorio e da un curioso (oltre che funzionale!) sistema di chiusura del coperchio (vedi foto).

La sonorità è rotonda nei bassi ed estremamente brillante nella zona degli acuti. Lo strumento è adatto alla musica classica ma può trovare una buona espressione anche per la musica Jazz e contemporanea. La meccanica è RENNER a doppio scappamento, molto piacevole al tocco.

Lo strumento si conserva in condizioni molto buone: buona feltratura, arpa senza problemi, accordatura a 440hz e tavola priva di problemi strutturali.

Ottimo strumento, da provare.

Prezzo:

Venduto a Torino...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Hagspiel, radica, meccanica stile Erard

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte a coda costruito attorno al 1880-1890 da Hagspiel [n. serie 1815], presso Dresda (Germania). Lo strumento è rifinito in una meravigliosa radica che conferisce indubbio prestigio al pezzo.

Monta una meccanica in stile Erard con smorzatori che agiscono sotto le corde (invece che sopra). La meccanica è molto fluida e la ripetizione veloce. Questa tipologia di smorzi, fra l'altro, permette una più facile regolazione degli stessi.

Le condizioni estetiche dello strumento sono buone. La radica è completa e non ha parti mancanti. Tuttavia, come spesso accade, nella zona anteriore destra del coperchio l'impiallacciatura ha delle 'bolle', forse causate dall'incauta sistemazione di vasi di fiori o altri oggetti che hanno trasudato umidità. Completa ed in buone condizioni la tastiera in avorio.

La sonorità dello strumento è generosa ed al contempo assai dolce. Le dimensioni di 172cm sono un buon compromesso fra volume sonoro e spazi contenuti.

Un pezzo molto particolare!

Prezzo:

Venduto nel Vercellese...

Pianoforte:
Fortepiano a coda Simon Homolak, anno 1840 ca., radica di noce, inserti madreperla, 83 tasti

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Rarissimo fortepiano a coda costruito a Vienna da Sim.(on?) Homolak. Sullo strumento non è stato ritrovato alcun numero di serie utile all'identificazione, viste le caratteristiche costruttive ipotizziamo una data di costruzione compresa fra il 1835 e il 1845. Con ogni probabilità una data che spiegherebbe le soluzioni tecniche appieno è il 1840 (longheroni, meccanica viennese più 'moderna', 83 tasti, forma dei riccioli a lato tastiera).

Lo strumento ha uno stupendo mobile totalmente rifinito in radica di noce. La firma del costruttore è stata impreziosita con degli inserti in madreperla, lo stesso nella zona della serratura. Sul coperchio, invece, sono inseriti degli intarsi a forma floreale. Molto eleganti le gambe e la lira. La tastiera è interamente ricoperta con gli originali avori

Dal punto di vista tecnico lo strumento è dotato di una meccanica viennese. La tastiera ha una estensione di 6 ottave e 3/4 [da Do a La], per un totale di 83 note. Lo strumento ha una struttura portante lignea rafforzata da una sottile arpa meccanica dotata di due longheroni. Le caviglie sono tutte originali con imboccatura rettangolare. E' possibile che lo strumento abbia subito una leggera variazione di incordatura nei bassi (sono stati messi monocordi laddove erano presenti bicordi): la variazione è leggera, reversibile (sono presenti i chiodini) e, comunque, non pare pregiudicare il timbro fortepianistico. La martelliera è totalmente originale in pelle, così come gli smorzi dei bassi.

La sonorità dello strumento è molto dolce, insomma, da fortepiano. Le condizioni del mobile sono discrete. Lo stesso vale per la meccanica, sebbene, sia chiaro, è possibile raggiungere una migliore regolazione in un ambiente con umidità controllata e col supporto di un buon cembalaro. L'accordatura va effettuata a una frequenza inferiore a 440hz.

Strumento rarissimo e prezioso. Da museo 'attivo'!

Prezzo:

Venduto a Vercelli...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Bechstein, 200cm, anno 1910, doppio scappamento

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte costruito in Berlino dalla celeberrima casa di pianoforti Bechstein. Lo strumento è stato realizzato attorno al 1910 ed ha numero di serie 55866.

La dotazione sonora del pianoforte è grandiosa e imponente. Pieno e rotondo nei bassi, è brillante negli acuti. Volume imponente e pastosità lo rendono godibilissimo all'orecchio moderno. Profondità di suono e colore lo fanno apprezzare dagli amanti degli strumenti storici.

Arpa, tavola e somiere sono in condizioni molto buone. La parte estetica, molto attraente, è rifinita in noce; il mobile ha delle scoloriture dovute alla luce del sole. La tastiera, in avorio, è completa, bianca.

La parte meccanica ha appena subito un restauro (costo da grossista 800 euro). Le operazioni sono state: pulitura e lubrificazione meccanicanismi, rasatura martelliera, intonazione martelliera, regolazione della meccanica (scappamenti, doppio scappamento). La tastiera risulta morbida ed omogenea al tocco. Prima della vendita lo strumento passerà un'altra verifica da parte del mio tecnico di fiducia. Per questo il prezzo è salito un pochino.

Per chi ama il suono... cogli l'attimo!

Prezzo:

Venduto in Basilicata...

Pianoforte:
Pianoforte a coda ROUS, 160cm, doppio scappamento, 88 tasti, noce scuro

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte a un quarto di coda costruito da ROUS. Lo strumento risale agli anni '30 ed è rifinito in noce scuro. La finitura, originale, è opaca ('naturale', non risulta gommalaccato). Molto piacevole la riuscita, impreziosita da una struttura leggera con gambe a piramide e da una bellissima tastiera in avorio.

Il pianoforte è piacevolissimo da suonare. Ben bilanciato fra acuti e bassi, si adatta facilmente a diversi repertori. La meccanica a doppio scappamento, con estensione di 88 tasti, lo rende adattissimo anche allo studio avanzato.

Le condizioni strutturali sono ottime. Meccanica lo strumento è in condizioni molto buone, con una buona feltratura ed una buona regolazione della meccanica.

Mordibo e fascinoso.

Prezzo:

Venduto nel cuneese...

Pianoforte:
Pianoforte a coda BECHSTEIN, doppio scappamento, modello V, 88 tasti, 1900ca.

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Prestigioso pianoforte costruito dalla più importante casa costruttrice europea, la Bechstein di Berlino. Lo strumento risale all'inizio del 1900 ed è dotato di tutti i dettagli tecnici dei pianoforti moderni: 88 tasti, arpa in ghisa, corde incrociate.

Dotato di una sonorità molto potente, è notevole nei bassi. La timbrica è tipica del costruttore: piena e baritonale. La parte degli acuti è brillante e raffinata. Un ottimo connubio tra sapore dell'antico e potenza del moderno. I 200cm di lunghezza regalano, fra l'altro, volumi sonori notevoli.

Lo strumento è sano e suonabile, ha subito di recente un piccolo restauro/pulizia che lo ha riportato in buone condizioni. Già ottimo così, può essere anche considerato come ottima base di restauro per portarlo a valutazioni di oltre 15.000 euro.

Grande sonorità, grande prestigio.

Prezzo:

Venduto in Basilicata...

Pianoforte:
Pianoforte a coda, 165cm ca., Petrof, doppio scappamento

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Bellissimo esemplare Petrof del 1920 circa.

Lo strumento ha una estensione di 85 tasti, la meccanica è a doppio scappamento. Ben regolata, ha una sonorità molto viva e brillante. La meccanica risponde bene e lo strumento è adattissimo anche ad un uso intensivo.

Esteticamente si presenta in condizioni molto buone. Nero, con gambe sapientemente sagomate che danno leggerezza al pezzo.

Sano e suonabile, non ha problemi di somiere (440hz), di tavola o di arpa. AFFARE!

Prezzo:

Venduto ad Avellino...

Pianoforte:
Koch&Korselt, 200 cm, 88 tasti, doppio scappamento, arpa 'edizione giubileo'

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte a coda costruito da Koch&Korselt attorno al 1900.

Tastiera a 88 note, meccanica a doppio scappamento, arpa in ghisa e corde incrociate candidano lo strumento a compagno ideale per il pianista di alto livello. Tutte le parti sono conservate molto bene. Lo strumento ha beneficiato, nel corso della sua storia, della sostituzione delle caviglie.

Le dimensioni generose, 200cm, garantiscono una sonorità piena e corposa in tutta l'estensione. Lo strumento mostra una influenza Bluthner: molto simile, ad esempio, la soluzione di 'incrociate', appoggiandole su un ponticello a sé stante, le prime corde in acciaio (zona medio-bassi). Altrettanto in stile Bluthner è l'arpa in ghisa dalle generose dimensioni (pesa tantissimo) e dalla deliziosa lavorazione. L'aspetto trasmette solidità e, ciononostante, non appare goffo ma armonioso nelle forme e nelle proporzioni.

ATTENZIONE: la sonorita' nasale dei bassi consiglia o la sostituzione della corde in rame o l'intonazione della martelliera. In considerazione della necessita' di questi lavori accettiamo offerte più basse del suo prezzo!

Prezzo:

Venduto nel Torinese...

Pianoforte:
Fortepiano a coda Bowitz, anno 1835-45ca., 232cm di lunghezza

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Fortepiano di scuola viennese meravigliosamente conservato. Lo strumento è stato costruito nella bottega Bowitz attornao al 1835-1845. Conserva tutte le caratteristiche originali e tutte in ottimo stato. La meccanica è di tipo viennese, con barra degli smorzatori a parallelepipedo e con smorzi in pelle.

Sotto il profilo estetico lo strumento versa in condizioni eccezionali. Nessun difetto di particolare rilevanza è presente. Sotto il profilo tecnico-musicali le condizioni sono altrettanto buone. La meccanica è completa di tutti i martelli originali, la tavola sembra essere stata filettata (non sappiamo quando) ed è in buone condizioni. Le corde rotte sono state sostituite con corde filologiche (ottone per i bassi, speciale acciaio per gli acuti -> all'atto della vendita verranno regalati i rotoli di corde rimamenti). La meccanica è funzionante e può essere suonata, tuttavia una ulteriore regolazione regalerebbe uno strumento in condizioni perfette.

NOTE NEGATIVE: lo strumento era fermo da oltre 30 anni. Sono state fatte diverse accordature per cercare di portarlo ad una frequenza 'storica' ma uniforme. Le caviglie lo permettono ma essendo tuttora in un ambiente non riscaldato è inutile intervenire oltre. Ciò significa che il cliente finale dovrà provvvedere a diverse accordature per portarlo ad una frequenza adeguata. Seconda nota negativa: mancano le asticelle in ottone delle gambe: sto provvedendo a realizzarle. In caso non fossero pronte lo strumento si vende 'così com'è'

Trattandosi di uno strumento molto particolare e prestigioso il cliente DEVE sapere cosa sta acquistando!

Un pezzo di storia

Prezzo:

Venduto a Milano...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Bluthner, 200cm, sistema Aliquot, una bomba di suono

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte realizzato a Lipsia da uno dei più celebri costruttori di pianoforte, Julius Bluthner. Lo strumento risale al 1883. Nonostante l'età le caratteristiche tecniche sono di tutto rispetto: arpa in ghisa, corde incrociate, somiere inglobato nella ghisa e sistema 'aliquot' (esiste una quarta corde, oltre alle solite tre delle note acute, che suona per simpatia in quanto non direttamente percossa).

La dotazione sonora di questo strumento è impressionante. Molto modulabile, se 'pestato', arriva a volumi sonori incredibili senza mai perdere mordibezza e definizione del suono. Un grande strumento. Bassi pieni, acuti cantini e brillanti.

Lo strumento monta la classica meccanica a 'spillo' che lo PRIVA del doppio scappamento. Per questa ragione talvolta lo si sconsiglia a studenti conservatoriali. L'estensione della tastiera è di 85 tasti.

Le condizioni dello strumento sono discrete. La meccanica risponde bene. Il mobile è molto affascinante, così come la tastiera in avorio. Tuttavia le corde degli acuti (in acciaio) sono un po' ossidate e la tavola è un po' polverosa. Questo determina qualche fruscio nel suonarlo e soprattutto il prezzo da svendita! Nel caso voleste un restauro posso avvalermi del mio tecnico: circa 1000 euro per le corde e sbiancatura tavola; circa 1000 euro per cambio martelliera; circa 1000 euro per gommalaccatura a nuovo. Ripeto, già così lo strumento è godibile e si può suonare.

Come ho scritto nel titolo, una bomba.

Prezzo:

Venduto a Milano...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Stingl, 88 tasti, art deco'

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte costruito attorno al 1910 dai fratelli Stingl. Mobile in stile art deco', nero laccato. Tastiera in avorio originale. Pedaliera dotato di terzo pedale (sordina).

Molto dolce nella sonorità sa tirare fuori volume sotto le vostre dita. La meccanica a doppio scappamento e gli 88 tasti lo rendono adatto allo studio anche conservatoriale. Saprete presto apprezzarne le doti sonore. Quanto all'estetica è di sicura piacevolezza.

Gran prezzo!

Prezzo:

Venduto a Milano...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Bluthner, 190cm, sistema Aliquot, 88 tasti

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte realizzato a Lipsia da uno dei più celebri costruttori di pianoforte, Julius Bluthner. Lo è stato costruito attorno al 1900. Il pianoforte è dotato di arpa in ghisa, corde incrociate, somiere inglobato nella ghisa e sistema 'aliquot' (esiste una quarta corde, oltre alle solite tre delle note acute, che suona per simpatia in quanto non direttamente percossa).

La dotazione sonora di questo strumento è molto equilibrata. Molto modulabile, se 'pestato', arriva a volumi sonori incredibili senza mai perdere mordibezza e definizione del suono. Un grande strumento. Bassi pieni, acuti cantini e brillanti.

Lo strumento monta la classica meccanica a 'spillo' che lo PRIVA del doppio scappamento. Per questa ragione talvolta lo si sconsiglia a studenti conservatoriali. L'estensione della tastiera è di 88 tasti.

Le condizioni dello strumento sono molto buone. La meccanica risponde bene. Il mobile è stato recentemente rilaccato in nero, la tastiera è originale in avorio.

Un pianoforte di gran prestigio.

Prezzo:

Venduto a Milano...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Boger and sons, 200cm, doppio scappamento

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte costruito a cavallo del secolo a Berlino da William Boger & sons. Di dimensioni generose, si caratterizza per un'arpa finemente lavorata. Molti sono i dettagli interessanti della perte del mobile, quale il leggio intarsiato con foglie d'acanto stile rinascimento. Molto particolari anche le gambe.

Di sonorità potente e tedesca, è dotato di 88 tasti e doppio scappamento. La tastiera ha una buona pesatura, adatta allo studio. Privo di difetti strutturali ha una ottima tavola e somiere. Strumento generoso per sonorità e dimensioni, fa un figurone in sale di medie dimensioni e con la sua sonorità è in grado di riempire gli ambienti

Proposto ad un prezzo molto favorevole!

Prezzo:

Venduto a Milano...

Pianoforte:
Pianoforte Viennese Petrof, anno 1880 circa, noce

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte con meccanica viennese realizzato nella bottega Petrof, in Vienna. Strumento antico e per meccanica poco adatto allo studio è invece una chicca per gli appassionati di musica ottocentesca.

Bella e raffinata la sonorità. Dolce e mai violenta, ha comunque un ottimo volume. Conservato nello stato originale: pelli ai martelli, tastiera in avorio con estensione di 85 tasti. Lo strumento è dotato di una sordina manuale che si aziona con una leva a fianco della tastiera (vedi foto).

Un bellissimo pezzo. Un bassisssimo prezzo.

Prezzo:

Venduto a Milano...

Pianoforte:
Bosendorfer, nero, anno 1886, arpa in ghisa, 185cm, viennese

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte realizzato dalla prestigiosa Bosendorfer, casa Viennese nota per i suoi alti standard costruttivi ed apprezzata dai maggiori pianisti degli ultimi due secoli. Lo strumento è stato costruito, secondo il numero di serie (10901) nel 1886.

Dotato di arpa in ghisa, monofusa ed inglobante il somiere, non ha difficoltà a mantenere l'accordatura a 440hz. Questa caratteristica 'moderna' non snatura l'anima antica dello strumento: le pelli che ricoprono i martelli, infatti, regalano un suono molto dolce e raffinato, che ricorda per colore quello dei fortepiano di metà ottocento.

La tastiera è stata sostituita con una copertura in materiale sintetico (di buona qualità). La meccanica è di tipo viennese, non adatta quindi allo studio. La meccanica può essere ruomorsa. Molto bella la timbrica, tipica ottocentesca.

Bellissimo strumento, raro e prezioso. Non è un soprammobile, tuttavia non è indicato per tutte le esigenze, è classificabile nei fortepiani. La morbidezza dei suoi medioacuti conquista...

Prezzo:

Venduto a Sanremo...

Pianoforte:
Bluthner, grancoda da concerto, 275cm, meccanica a doppio scappamento, corde/caviglie nuove

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte gran coda da concerto della prestigiosa casa di pianoforti Bluthner. Lo strumento misura ben 275cm, dimensione che lo rende adatto anche all'uso concertistico.

Il pianoforte ha numero di serie 27369. La datazione approssimativa fa risalire la costruzione al 1888. Tuttavia il marchio sulla tavola riporta i premi conquistati dalla casa Bluthner fino al 1910 -- questo ci fa supporre che il pianoforte abbia subito un restauro presso la casamadre (o una filiale autorizzata) intorno a quella data. E' infatti prassi carteggiare la tavola, togliendo il marchio, durante il restauro totale; quindi incollarne uno equivalente, opportunamente aggiornato, prima della gommalaccatura.

Lo strumento monta una meccanica inglese a doppio scappamento. Contrariamente alla meccanica 'patent' a spillo questa tipologia permette dei ribattuti più rapidi e precisi. L'estensione della tastiera è di 85 note. Il pianoforte ha una solidissima e pesante arpa in ghisa, con somiere inglobato, oltre a corde incrociate. La copertura della tastiera è in avorio. Il mobile è di colore nero all'anilina con lucidatura a gommalacca.

Il pianoforte ha appena subito un restauro parziale di 2500 euro (certificabili). Il restauro è consistito in: sostituzione di tutte le corde (acuti e bassi); sostituzione delle caviglie; rasatura dei martelli; intonazione dei martelli; sostituzione dei feltri degli smorzi; regolazione della meccanica; piccola pulizia del mobile con tamponatura delle parti scolorite.

Lo strumento tiene l'accordatura a 440hz (A) senza problemi. L'arpa non ha crepe, neppure sottilissime. La tavola ha alcune crepe che sono state riparate in passato. La martelliera ha ancora molto feltro.

Si tratta senza dubbio di uno strumento di qualità eccezionale. E' caratterizzato da una timbrica molto rotonda, piena e dolce. Il colore, scuro e melanconico, ha reso celebre la casa di Lipsia presso tutti gli appassionati di pianoforte.

Raro. Un vero affare.

PS: per una storia della celebre Bluthner si veda l'apposita homepage. Ricordiamo che la Bluthner è l'unica fra le celebri ed antiche case costruttici di pianoforti che è ancora in mano ai discendenti diretti del fondatore!

Prezzo:

Venduto a Siena...

Pianoforte:
Pianoforte verticale Forneris, 134cm, meccanica scoperta

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Interessante pianoforte verticale italiano marchiato Forneris. Lo strumento risale agli anni '30 ed è di notevoli dimensioni (altezza massima 134cm).

Dotato di meccanica Lexow 'scoperta', ha una estensione di 85 tasti. Il mobile, che ha recentemente subito una rinfrescata, è rifinito in nero lucido. Molto eleganti sono le decorazioni floreali in stile Liberty. Nel recente restauro parziale si è reso necessario sostituire nr. 3 martelli. Lo sostituzione si è orientata su martelli di uguale peso ma di dimensioni differenti. Il problema è in gran parte estetico e non inficia sulla dinamica di tastiera e suono (si cfr. le foto). Lo strumento è dotato del terzo pedale a sordina, il cui feltro è stato sostituito a nuovo.

Benché non sia uno strumento famoso, la sonorità è davvero notevole. Bassi pieni e note centrali molto potenti. Un verticale che ha davvero una gran voce.

Strumento con meccanica precisa e di una grande anima.

Prezzo:

Venduto a Orvieto...

Pianoforte:
Pianoforte Hansmann, un quarto di coda, 88 tasti, meccanica Renner doppio scappamento

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte a un quarto di coda (150cm) costruito da Hansmann. Lo strumento risale al ca. 1910-1920 ed è in stile art deco', con rifiniture di pregio e soluzioni di design (ad esempio l'asta del coperchio che agisce all'inverso).

Le doti sonore dello strumento sono molto buone. In particolare la zona centrale e degli acuti è di estremo interesse, con un suono limpido e cristallino. Monta una meccanica a doppio scappamento marchiata Renner a 88 tasti. Ad impreziosire il pezzo i tasti sono ricoperti in avorio.

L'Hansmann ha un'arpa in ghisa monofusa (pesantissima) con corde incrociate. La struttura interna è molto solida mentre il mobile, nonostante le dimensioni 'tozze', slancia l'estetica generale. Come curiosità lo strumento ha un cassettino porta spartiti in un vano sotto tastiera (vedi foto)!

Ottimo pianoforte, ideale per lo studio e per gli spazi ristretti.

Prezzo:

Venduto ad Alessandria...

Pianoforte:
Pianoforte Berdux, tedesco, 85 tasti, doppio scappamento

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte a coda costruito Monaco di Baviera da Berdux, pregiata casa di pianoforti tedesca. La costruzione risale, stando al numero di serie (16347) al 1915. La lunghezza della coda è di 175cm.

Lo strumento monta una meccanica a doppio scappamento. Buona la martelliera. L'estensione della tastiera è di 85 tasti. Molto buona la regolazione e la pesatura, particolarmente piacevole al tatto.

Lo strumento ha gambe cilindriche con decorazioni. E' rifinito in nero lucido e conserva la tastiera originale in avorio.

Dotato di arpa in ghisa monofusa e corde incrociate, non ha problemi nella tenuta dell'accordatura a 440hz. Le corde sono particolarmente in buone condizioni, sia nella sezione dei bassi che degli acuti.

La sonorità è eccellente in tutti i settori, molto brillante e pulita. Uno strumento estremamente equilibrato ad un prezzo concorrenziale.

Prezzo:

Venduto a Varese...

Pianoforte:
Pianoforte Broz, costruito a Praga, anni '40, suonato poco

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte costruito a Praga, scuola Petrof, da Broz. Lo strumento risale agli anni '30-'40 [a cavallo fra le due guerre mondiali].

Dotato di arpa in ghisa, corde incrociate, meccanica a doppio scappamento Schwander. Buona la feltratura della martelliera e degli smorzi. Questo strumento, a nostro avviso, è stato suonato poco (e quindi risente poco dell'usura).

La parte estetica è dominata da uno stile moderno, con gambe piramidali e lira in stile. Di colore nero lucido non ha spaccature e la superficie è in condizioni molto buone. Originale la tastiera in osso.

Molto bello e armonico il suono. Potente ma non esagerato, questo Broz ha una timbrica equilibrata che richiama quella dei pianoforti più moderni.

Un vero affare, per tante ore di studio..

Prezzo:

Milano...

Pianoforte:
Pianoforte Petrof, fine '800, meccanica inglese a singolo scappamento

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Grazioso pianoforte in stile viennese costruito da Petrof sul finire dell'800. Lunghezza 170cm

Il mobile, in stile tardo biedermeier, è adatto ad ogni salotto. Molto bello il leggio intarsiato. Lo strumento ha la tastiera originale in osso.

Lo strumento ha arpa in ghisa monofusa, corde incrociate e meccanica di tipo inglese a SINGOLO scappamento. Questa meccanica è adatta a quasi tutti gli utilizzi ma la si sconsiglia per lo studio conservatoriale, per il tocco leggermente differente rispetto ai pianoforti moderni e per una lentezza nella ripetizione. Interessante la martelliera che è ancora ricoperta dalle pelli, come voleva la tradizione viennese

La timbrica è ottocentesca, particolarmente dolce e delicata. La parte dei cantini è brillante ed estremamente affascinante.

Il pianoforte per l'appassionato. A un prezzo da regalo.

Prezzo:

Venduto a Reggio Calabria...

Pianoforte:
Pianoforte Steck, New York, 1920, meccanica tipo Steinway, 150cm, chippendale

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte a un quarto di coda (150cm) costruito a New York da Steck. Lo strumento è in stile Chippendale, con fini intarsi nel legno massiccio. L'intero corpo è rifinito con bellissime venature in legno. La laccatura si conserva in ottimo stato. Assieme al pianoforte viene fornito sgabello coevo, anch'esso in stile chippendale.

Lo strumento ha arpa in ghisa monofusa, corde incrociate, meccanica a doppio scappamento. La meccanica è identica a quella montata dai pianoforti Steinway, con le stesse regolazioni e lo stesso layout. Il pianoforte è dotato di tre pedali, con il terzo pedale tonale. La tastiera, 88 note, è rifinita in avorio. La tavola armonica presenta una piccola crepa che non dà problemi alla sonorità dello strumento.

Lo Steck ha appena subito una regolazione della meccanica ed una rasatura della martelliera. Nonostante le dimensioni ridotte il suono è pieno e brillante in tutte l'estensione della tastiera.

Un ottimo pianoforte, bellissimo esteticamente e dalle doti sonore impensabili. Affare.

Prezzo:

Venduto a Cremona...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Hagspiel, radica di noce, doppio scappamento, 175cm

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Venduto!!!

Pianoforte a coda costruito a Dresda da Hagspiel. Il pianoforte è completamente rifinito in radica ed è databile attorno al 1890.

Doti sonore molto buone caratterizzano questo strumento. Molto ben bilanciato su tutta la tastiera il suono risulta morbido e ben modulabile. Arpa, e somiere sono privi di difetti strutturali. La tavola ha delle crepe filettate nel corso degli anni e dei restauri.

Bellissima la tastiera originale in avorio. La radica ricopre per intero il pianoforte. Come si vede dal dettaglio, in alcuni punti l'impiallacciatura ha sofferto dell'umidità formando delle piccole 'bollicine': cosa normale visti gli oltre 100 anni dello strumento!

Particolarmente graziose le decorazioni sulla ghisa che alleggeriscono di molto la solida struttura del pianoforte.

Per intenditori ed amanti della radica.

Prezzo:

Milano...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Koch&Korselt, mogano, doppio scappamento, 175cm

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Venduto!!!

Pianoforte a coda dei primi del '900, costruito in area Austriaca da Koch&Korselt. Lo strumento è rifinito in mogano.

Nonostante le dimensioni non eccessive, 175cm di lunghezza, lo strumento ha doti sonore di assoluto rilievo. Brillantissimo nelle ultime note, il pianoforte possiede dei bassi affascinanti e rotondi. Molto bella e reattiva la tastiera grazie alla meccanica a doppio scappamento.

Arpa e somiere in ottime condizioni garantiscono accordature a 440hz durature. Il mobile non presenta spaccature e conserva il fascino della patina d'epoca. Le gambe finemente tornite non apppesantiscono la struttura del pianoforte. Molto graziosa la scelta di colorare il copritastiera, ove è recata la marca, di nero.

Uno strumento di grande qualità ad un prezzo accessibile.

Prezzo:

Venduto nel varesotto...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Petrof, noce, 175cm, singolo scappamento

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Venduto!!!

Stupendo pianoforte a coda Petrof. Lo strumento è rifinito con una bellissima impiallacciatura in noce e conserva l'originale tastiera in avorio. Lo strumento è stato costruito nel 1900 (da numero di serie).

Lo strumento monta una meccanica inglese priva di doppio scappamento, tipica della Petrof. Nonostante la mancanza la meccanica è molto reattiva e piacevole al tocco. Lo strumento è stato suonato pochissimo! Lo comprova la martelliera originale quasi intonsa. Molto buona la tavola. Senza alcun problema l'arpa e il somiere.

Lo strumento è dotato di una timbrica molto brillante. Il suono è potente su tutta l'estensione della tastiera e non fa rimpiangere strumenti di dimensioni più lunghe.

Strumento ideale per l'amatore. Strumento 'seminuovo' nonostante i 100 anni di età, suonato pochissimo!

Prezzo:

Venduto nel milanese...

Pianoforte:
Pianoforte grancoda IBACH, 240cm, modello speciale 'Richard Wagner', anno 1907

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Stupendo pianoforte costruito dalla rinomata casa costruttrice IBACH. Il modello è dedicato a Richard Wagner, grande compositore tedesco. La lunghezza del pianoforte è di 240cm, ideale per sale da concerto o grossi ambienti.

Le doti sonore di questo esemplare sono notevoli: bassi pieni, rotondi, pastosi; medi molto modulabili tra il piano e il forte; acuti brillanti e squillanti. Lo strumento monta una meccanica a doppio scappamento e conserva una bellissima tastiera in avorio.

Grandiosa l'arpa in ghisa in ottime condizioni. Così come le corde, in particolare quelli dei bassi, sono in condizioni molto buone. Buonissima la feltratura degli smorzi e buona la feltratura della martelliera. Lo strumento ha sicuramente subito un restauro corposo durante la sua storia.

Il mobile elegante ed essenziale, rifinito in nero satinato, contrasta con la ricchezza delle decorazioni in ghisa..

Uno strumento di grandissimo pregio

Prezzo:

Venduto a Milano...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Schweighofer, nero 170cm, anno 1925 ca.

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

ATTENZIONE: a seguito di una verifica sullo strumento abbiamo rilevato che lo strumento è danneggiato: una catena risulta scollata in modo importante e non garantiamo la tenuta delle altre. Lo strumento viene venduto SOTTOCOSTO come DA RIPARARE o per pezzi di ricambio. Nessun tipo di garanzia. Nessuna possibilità di restituire lo strumento se non soddisfatti.

Pianoforte a coda del più antico costruttore Viennese (che ha preceduto Bosendorfer e affini!), Schweighofer. Lo strumento risale all'ultima fase costruttiva, stando al numero di serie infatti lo strumento risale al 1925.

Rifinito in nero lucido, ha un'ottima resa estetica. Dotato di una meccanica a doppio scappamento e di 88 tasti è un pianoforte ideale per lo studio, anche conservatoriale. Molto buone le doti sonore che rendono lo strumento mai eccessivo e particolarmente dolce al tocco.

Di lunghezza modesta, 170cm, non manca di volume. Arpa in ghisa.

Strumento ricco di storia, ideale per lo studio.

ATTENZIONE: a seguito di una verifica sullo strumento abbiamo rilevato che lo strumento è danneggiato: una catena risulta scollata in modo importante e non garantiamo la tenuta delle altre. Lo strumento viene venduto SOTTOCOSTO come DA RIPARARE o per pezzi di ricambio. Nessun tipo di garanzia. Nessuna possibilità di restituire lo strumento se non soddisfatti.

Prezzo:

Venduto a Milano...

Pianoforte:
Pianoforte verticale Petrof, 136cm, 88 tasti, 1931

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Eccellente pianoforte verticale costruito da Petrof. Le dimensioni notevoli dello strumento, 136 cm di altezza, lo rendono paragonabile per sonorità ad un quarto di coda. Lo strumento è stato costruito nel 1931 (numero di serie 46737) ed è dotato di tre pedali (sordina)

Lo strumento ha arpa in ghisa, corde incrociate e meccanica scoperta. Moderno nelle finiture conserva il fascino della timbrica del periodo d'oro dei pianoforti, a cavallo fra le due guerre. E' dotato di 88 tasti, interamente ricoperti in osso.

Molto bella la ghisa interna, con decorazioni e premi ricevuti dalla casa nel corso della sua lunga storia. Esteriormente si presenta in nero laccato lucido, con una decorazione a rilievo sulla parte anteriore del coperchio (in foto non si vede bene).

Un gran verticale, fa invidia a molti pianoforti moderni! Prezzo da offerta

Prezzo:

Venduto a Mortara...

Pianoforte:
Pianoforte Petrof, 200cm, 88 tasti, doppio scappamento

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte costruito da Petrof attorno al 1905-1910. Lo strumento è il modello da 200cm, per piccoli concerti.

Monta una meccanica a doppio scappamento, 88 tasti, arpa in ghisa monofusa, corde incrociate. Lo strumento è in buone condizioni sia meccaniche che estetiche. Molto bella la tastiera originale in avorio e le gambe a "cipolla".

Il suono è potente e pastoso, merito anche delle notevoli dimensioni.

Prezzo:

Venduto a Oleggio...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Bechstein, 200cm, tastiera avorio

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte a coda della prestigiosa casa berlinese Bechstein. Lo strumento risale all'ultima decade del 1800.

Dotato di arpa in ghisa monofusa, corde incrociate, meccanica inglese con doppio scappamento. Conserva la tastiera originale in avorio. La parte estetica è in buone condizioni, pur non avendo subito restauri radicali.

Meccanicamente il pianoforte si presenta molto bene: buona la dinamica dei tasti, uniforme su tutta la tastiera. La tavola armonica non ha crepe aperte, il somiere è in buone condizioni. Le corde sono in buone condizioni.

ATTENZIONE: la sonorità dello strumento è molto buona nei bassi (rotondi in stile Bechstein), buona nella parte centrale e nell'estremità degli acuti. La penultima ottava risulta invece un po' "muta". Il suono non ha la sua normale persistenza. Il problema può essere causato da una scarsa carica sulla tavola armonica, problema risolvibile solo con un intervento gravoso. A mio avviso, per un uso amatoriale lo strumento può essere tenuto in queste condizioni e regalare comunque delle ottime sensazioni sonore. Per questo difetto lo strumento viene venduto sottoprezzo.

Prezzo:

Venduto a Varese (provincia)...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Bechstein, 200cm, perfetto, mobile nero laccato

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Prestigioso pianoforte costruito da Bechstein presso Berlino. Il numero di serie dello strumento è 27098 colloca la realizzazione nell'anno 1892.

Esteticamente lo strumento si presenta in ottime condizioni. Il coperchio è stato recentemnte rilaccato, il resto della struttura ha una colorazione sufficientemente uniforme e non presenta spaccature. Lo strumento ha gambe dritte (quadrate) che donano un piglio moderno e leggero. Originale e in buone condizioni la tastiera in avorio.

Il pianoforte ha una arpa in ghisa (senza crepe), corde incrociate, una meccanica a doppio scappamento con 88 tasti. Insomma, è un pianoforte moderno e adatto anche allo studio più avanzato. Molto buona la feltratura dei martelli. Il suono è tipicamente Bechstein: potente e rotondo nei bassi, brillante e cantino negli acuti. Il volume sonoro è rafforzato dai 200 cm di lunghezza. Non sfigura per concerti in sale di piccole e medie dimensioni.

Uno strumento eccezionale. Siamo i soli a proporre in Italia questa qualità a questo prezzo!

Prezzo:

Venduto a Como (provincia)...

Pianoforte:
Pianoforte Bluthner, 190cm, 1885ca., meccanica a singolo scappamento

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte a coda costruito da Julius Bluthner, prestigiosa marca di pianoforti con sede a Lipsia. Lo strumento risale al 1885 ca. ed è lungo 190cm. Lo strumento si trova in condizioni originali.

Sonorità molto buona e cristallina, con bassi scuri e rotondi tipici Bluthner. La meccanica è di tipo Bluthner-patent a spillo priva di doppio scappamento. La meccanica è funzionante ma è possibile una ulteriore restauro per rimuovere dei piccoli rumori (posso fornire preventivo a parte). Il lavoro, comunque, è accessorio e non strettamente necessario.

Bellissimo il leggio e la tastiera in avorio. Il mobile è in condizioni originali, non ha spaccatura ma solo piccole scoloriture. Arpa e somiere sono in ottime condizioni.

Un affare di qualità. Piccolo prezzo!

Prezzo:

Venduto nel varesotto

Pianoforte:
Pianoforte a coda Rosler, doppio scappamento, 88 tasti, avorio

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte costruito da Rosler, conosciuta casa di pianoforti. Il numero di serie 16208 colloca la sua costruzione attorno all'anno 1920.

Mobile in stile art deco', con gambe dritte e mobile essenziale. La laccatura dello strumento è un po' scolorita ma non ha spaccature. Si presenta bene, considerando i suoi 90 anni di età.

Strutturalmente lo strumento è in ottime condizioni. Tuttavia la parte interna è un po' 'sporca', in particolare l'arpa di ghisa ha delle scoloriture alla laccatura, per altro comprensibili, come si è detto, visti i 90 anni di età. Arpa e somiere sono in ottime condizioni, così come la meccanica a doppio scappamento. La tastiera ha 88 tasti ricoperti in bellissimo avorio.

Il suono è sorprendente. Di qualità molto alta è comparabile, per qualità, a quello di strumenti più quotati: potente ma mai invasivo, è dolce negli attacchi e brillante nelle note acute. Buona la potenza sonora, degna dei suoi 185cm di lunghezza.

Strumento in offerta. Qualità elevata, piccolo prezzo!

Prezzo:

Venduto a Brescia (provincia)...

Pianoforte:
Pianoforte Koch&Korselt, 170cm, doppio scappamento

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte Koch&Korselt, costruzione della odierna Repubblica Ceca, rifinito in mogano lucido. Lo strumento risale ai primi anni del '900 ed è in condizioni molto buone. Il mobile ha dei piccoli segni di vasi di fiori (macchie) che però non condizionano la lucentezza della impiallacciatura.

Lo strumento è dotato di 85 tasti, completamente ricoperti in avorio. E' dotato di meccanica inglese a doppio scappamento, adatta anche allo studio più avanzato. La sonorità è ricca e brillante lungo tutta l'estensione della tastiera.

La Koch&Korselt si caratterizzava per una cura particolare alla dimensione estetica. Troviamo così deliziose gambe a cipolla, un leggio intarsiato ed anche l'arpa in ghisa intarsiata nella sua fusione.

PREZZO RIBASSATO!!!

Prezzo:

Venduto a Torino...

Pianoforte:
Fortepiano a tavolo Thomas Tomkinson, 1810-1820

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Fortepiano di costruzione inglese realizzato da Thomas Tomkinson intono al 1810-1820.

Lo strumento ha delle condizioni estetiche davvero invidiabili: nonostante i 200 anni di età l'impiallaccio è in condizioni eccellenti; molto elegante, ricco di pregiate essenze (dal palissandro di Rio al mogano), è dotato di sei gambe, inserti in bronzo, e tre utili cassetti. La tastiera è originale in avorio, in splendide condizioni.

La parte meccanica ha subito nel corso degli anni degli accurati restauri. Tutte le parti sono presenti e funzionanti. Le caviglie sono state lucidate, le pelli dei martelli pulite, le corde sostituite non da moltissimo.

ATTENZIONE: lo strumento necessita di un restauro alla tavola (vedere ultime foto). Purtroppo la tavola presenta alcune profonde crepe che hanno danneggiato la sua elasticità. Il risultato è una quasi totale afonia dello strumento. L'intervento più logico consiste nello scollarla, metterla in telaio ed effettuare le riparazioni. Da notare che lo strumento ha anche leggermente imbarcato -- cosa per altro comune ai fortepiani.

Prezzo:

Venduto a Varese...

Pianoforte:
Fortepiano a tavolo Joh. Kruse et comp., 1820 circa, ottime condizioni

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Fortepiano a tavolo costruito in Germania da Joh. Kruse. Sullo strumento non è stato reperito alcun numero di serie. Le caratteristiche costruttive e il nome dell'artigiano consentono di datare il pianoforte attorno al 1820.

Questi strumenti, noti in Inghilterra come "square piano" e in Germania come "tafelklavier", sono gli antesignani dei pianoforti verticali . Più compatti e maneggevoli dei fortepiani a coda, trovavano posto nelle dimore dell'alta borghesia e della piccola nobilità. La tipica forma 'a tavolo', nel corso degli anni, li ha spesso relegati a semplici complemento d'arredo.

Lo strumento che qui presentiamo ci è giunto in condizioni davvero eccellenti, sia musicalmente che esteticamente. La struttura non ha torsioni evidenti. La tavola, eccetto che per una piccola crepa (che non pregiudica il suono), è in condizioni eccellenti (no tarli). La martelliera è completa. Bellissima l'originale tastiera in avorio. La meccanica è ben regolata e pronta per essere suonata. L'accordatura, al momento, è a diapason A 432hz. Le caviglie sono molto solide e il somiere non ha problemi (può reggere i 440hz). Ovviamente, trattandosi di un fortepiano, è naturale si scordi con facilità.

Il fortepiano adotta le caratterische ginocchiere in luogo della pedaliera. Soluzione molto interessante e amata dai fortpianisti

Strumento raro, un vero affare.

Prezzo:

Venduto a nel varesotto...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Bechstein, 200cm, RESTAURATO A NUOVO, gommalacca, martelliera originale!

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Incredibile pianoforte costruito da C. Bechstein a Berlino nel 1900. Lo strumento è stato restaurato da un artigiano con 50 anni di esperienza in maniera completa e meticolosa. Il restauro ha riguardato sia la parte estetica che la parte sonora.

Per quanto concerne l'estetica il mobile è stato carteggiato fino a rimuovere tutta la vecchia gommalacca, ormai sbiadita dal tempo. E' stato poi rilaccato filologicamente con gommalacca a tampone (gommalacca e spirito). Si è scelto di lasciare il 'poro' aperto, nella laccatura, onde evitare lo schiarimento della gommalacca nei prossimi anni. L'essenza magnificamente conservata che ricopre l'intero strumento è un Palissandro.

La parte sonora ha subito un restauro totale. Il pianoforte è stato disarmato (sono state tagliate le corde degli acuti e sono state tolte e rigenerate le corde dei bassi. E' stata svitata l'arpa in ghisa ed è stata tolta dalla sua sede. Dopo essere stata messa su cavalletti e carteggiata è stata laccata a spruzzo con vernice oro. Approfittando della mancanza dell'arpa sono state filettate alcune piccole crepe della tavola. La stessa è stata carteggiata e rilaccata a tampone con un sottilissimo strato di gommalacca. A questo punto è stato riassemblata l'arpa sulla struttura del pianoforte, dove è stata ridata la carica (abbassando un po' i supporti). Il somiere è stato ripulito e laccato con vernice bianca specifica (togliendo le caviglie vecchie si è rotta l'impiallacciatura attorno ad una caviglia, ma lo si vede solo ad una analisi microscopica: il tutto ovviamente non influisce sull'accordatura). A questo punto si è riarmato il piano con corde nuove negli acuti e caviglie nuove. Sono state riutilizzate le corde dei bassi, tranne due (ancora in non montate), che si sono rivelate usurate e troppo deboli per l'accordatura. La meccanica è stata ripulita. Sono state regolati tutti gli scappamenti, sostituiti i rollini ove necessario. Le teste dei martelli, originali, già in buone condizioni, sono stati ristondati a uovo, come vuole la giusta prassi.

Lo strumento ha 88 tasti e doppio scappamento. Ha una voce strepitosa: profonda e piena nei bassi, brillante e sonoro negli acuti. E' adatto a concerti, studio intenso, concerti domestici e a tutti gli usi più avanzati.

Incredibile! Solo il restauro ha un valore di 6000 euro: sono stati neccessari più di due mesi di sola mano d'opera, più materiali, trasporto, accordature, etc. PER CHI CERCA LA PERFEZIONE

Prezzo:

Venduto a in Cina...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Petrof, noce, 85 tasti, doppio scappamento

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte costruito a Praga dalla rinomata casa di pianoforti Petrof. Lo strumento ha numero di serie 23715, che colloca la sua costruzione al 1910.

Il mobile è costruito in stile viennese, con gambe a cipolla, leggio intarsiato (col classico fiore dei Petrof). L'impiallacciatura in noce è in buona condizioni e non ha spaccature né particolari segni di vasi di fiori... cosa assai rara. Il suo colore è leggermente sbiadito dal sole, come si può vedere dalla leggera differenza fra esterno e interno. La tastiera è originale, bellissima, in avorio.

Lo strumento, lunghezza 175cm, ha 85 tasti ma, per il resto, è strutturalmente un pianoforte moderno, adatto anche allo studio avanzato. Monta una arpa in ghisa monofusa, con somiere inglobato nella ghisa; accordatura a 440hz senza problemi. Molta altresì una meccanica a doppio scappamento, una rarità per un pianoforte Petrof!

Il suono è rotondo e dolce ma molto potente allorché si richiede suono allo strumento. Brillante negli acuti, la tastiera risulta a livello sonoro ben bilanciata e piacevole da suonare.

Strumento di prestigio, dalla sonorità elegante e potente, ad un prezzo d'offerta.

Prezzo:

Venduto a in Cina...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Broz, meccanica RENNER doppio scappamento, tastiera in osso

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte costruito a Praga dalla Broz, casa che confluirà con l'avvento del Comunismo nella capofila Petrof. Lo strumento lungo solo 160cm ha numero di serie 3240. Lo strumento è stato costruito approssimativamente a cavallo delle due Guerre Mondiali, molto probabilmente attorno agli anni '30.

Il mobile in stile art decò rispecchia le mode del tempo che volevano semplicità delle linee. La laccatura è ben conservata e il pianoforte è privo di spaccatura. Molto bella la tastiera in osso, perfettamente conservata.

Lo strumento monta una fantastica meccanica RENNER a 88 tasti, davvero piacevole sotto le dita. Questa caratteristica unita all'arpa in ghisa monofusa, alla ottima tenuta dell'accordatura lo candidano a perfetto compagno di studi, anche molto avanzati.

Il suono non è banale: dolce e rotondo, nonostante le dimensioni contenute è dotato di una buona potenza. Ideale in una sala o in uno studio di media metratura.

Ottimo strumento dotato di una meccanica di prima categoria. Affare!

Prezzo:

Venduto a Roma...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Bosendorfer, 168cm, avorio, meccanica viennese

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Prestigiosissimo e delizioso pianoforte costruito dalla casa viennese per eccellenza, Bosendorfer. Lo strumento è un sogno vivente, per riprende il motto della fabbrica fondata da Ignaz Bosendorfer. Il numero di serie di questo esemplare è il 15960 che colloca la sua costruzione nel 1901.

Esteticamente il pianoforte è magnifico. Originale la laccatura, scolorita in qualche punto ma in condizioni più che buone. Elegante la filettatura in bronzo che contorna il coperchio. Armonico il leggio intarsiato, così come le gambe a cipolla e la lira. Bellissima la tastiera in avorio.

Il suono è dolce ma potente, impressionante per potenzialità espressiva è molto diverso dai pianoforti odierni così 'standardizzati'. La meccanica di tipo viennese, scelta dalla Bosendorfer per lungo tempo, non monta il doppio scappamento; per questa ragione non lo consigliamo per lo studio conservatoriale, che si muove su altri standard. Tuttavia è una meccanica che ha ancora molto da dire, non è molto usurata ed è sufficientemente precisa (sempre all'interno della categoria delle meccaniche viennesi

Due particolarità: lo strumento ha sulla tavola la firma Bosendorfer, in nero, come d'uso sugli strumenti usciti dalla fabbrica viennese in quest'epoca; ma anche una firma a penna sul lato opposto della tavola, firma che si usa far fare a prestigiosi pianisti o direttori d'orchestra che suonano un pianoforte privato... purtroppo non sappiamo chi sia il personaggio. Questo strumento conserva un po' di magia!

Un sogno. Tutto qui... per chi ama il suono e conserva un pizzico di follia.

Prezzo:

Venduto in Cina...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Bechstein, 200cm, 88 tasti, CORDE E CAVIGLIE NUOVE

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte costruito dalla celebre casa berlinese C. Bechstein nell'anno 1894. Modello V, lunghezza 200cm, tastiera originale in avorio.

Lo strumento proviene da un restauro che ha riguardato la parte delle corde (nuove sia quelle in acciaio che quelle in rame) e le caviglie (nuove). Contestualmente è stata anche controllata la tavola, oltre al mobile che è stato rinfrescato di nero.

Il pianoforte ha 88 tasti, arpa in ghisa monofusa, corde incrociate e meccanica inglese a doppio scappamento. E' dotato di un suono potente nei bassi, corposi e maschili; molto buona la zona centrale che non è mai troppo brillante ma accompagna il tocco con dolcezza. Nel suo insieme la sonorità è molto armonica e potente, uno strumento davvero eccezionale per doti sonore.

Vale il suo prezzo!

Prezzo:

Venduto in Cina...

Pianoforte:
Pianoforte Kaspar, 88 tasti, doppio scappamento, chippendale

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Bellissimo pianoforte costruito da Kaspar. Lo strumento è in tipico stile Chippendale, con gambe 'cabriolet' finemente intarsiate. Il mobile è rifinito in noce e radica di noce, tastiera in bachelite.

Strumento adatto anche allo studio intenso monta una meccanica molto precisa. Dotato di 88 tasti, la meccanica è a doppio scappamento. La martelliera è appena stata rasata e ha moltissimo feltro, sembra nuova. Due pedali, sostenuto e una corda.

Le condizioni estetiche sono molto buone. Le condizioni meccanica sono eccellenti. Il somiere non dimostra problemi a tenere l'accordatura a 440hz. La tavola armonica ha un paio di piccole crepe lineari, normali per strumenti di questa epoca, che non inficiano l'ottima sonorità.

Il suono è molto potente e brillante. Pieno nei bassi è vivo nella zona centrale della tastiera e brillante negli acuti.

Bellissimo pezzo, affare.

Prezzo:

Venduto a Milano...

Pianoforte:
Pianoforte Gustav Rosler, 88 tasti, doppio scappamento

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Affascinante pianoforte costruito in Austria da Gustav Rosler. Lo strumento è databile attorno al 1910. Rifinito in nero, sul coperchio sono presenti dei delicati intagli che impreziosiscono la figura. Le gambe a cipolla e la lira decorata sono armoniche con il resto dell'insieme.

Strumento solido e sfruttabile, è adatto ad ogni tipo di uso: dallo studio conservatoriale al semplice dilettantismo.

Molto buone le condizioni estetiche. Davvero buone le condizioni meccaniche e del reparto sonoro. Lo strumento non ha alcun problema di accordatura, che tiene i 440hz. La tavola si presenta in condizioni molto buone. Ottima la martelliera, rasata e poco usurata. Buono il tocco e la risposta della meccanica.

Lungo circa 185cm, la sonorità è eccellente per potenza e qualità. Bassi rotondi, mai cupi, zona centrale potente e modulabile e acuti canterini. Uno strumento di rara qualità musicale.

Ottimo strumento, dal suono delizioso.

Prezzo:

Venduto in Abruzzo...

Pianoforte:
Pianoforte Broz, 88 tasti, doppio scappamento, stile impero

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte costruito dalla fabbrica Broz a Praga attorno agli anni '20. Lo strumento è in stile impero, con gambe molto particolari composte da due colonne e da un montante centrale. La pedaliera richiama la sagomatura delle gambe.

Strumento possente, dotato di una arpa in ghisa molto spessa e pesante a garantire la tenuta dell'accordatura. La meccanica è a doppio scappamento con una estensione di 88 note. Molto buona la martelliera, usata davvero poco nel corso degli anni si presenta ancora con un'ottima forma ad "uovo". Il somiere, come detto, è esente da problemi. La tavola presenta alcune piccole crepe riparate che non inficiano minimamente la sonorità. Molto bella la tastiera in avorio, conservata in modo eccellente. Il mobile è originale e non presenta spaccatura, la laccatura è più che discreta, con una affascinante patina d'epoca.

Il suono è corposo in tutta l'estensione della tastiera. A bassi potenti e profondi rispondono acuti molto brillanti e cantini. Il meglio della sonorità esce dalle note centrali, molto pulite e cristalline.

Lungo circa 185cm, è ideale per lo studio anche conservatoriale (molto buona la pesatura della meccanica) o per un utilizzo avanzato. Affasciante il mobile per gli amanti dello stile.

Strumento che non passa inosservato!

Prezzo:

Venduto sul Lago d'Orta...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Bechstein, 190cm, avorio, singolo scappamento

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte costruito a Berlino dalla celebre fabbrica fondata da Carl Bechstein.

Lo strumento, numero di serie 8719, è stato costruito nel 1876. Innovativo per l'epoca, ha una arpa in ghisa monofusa, che lascia però in esterno il somiere. Per questa ragione si è deciso di tenere l'accordatura da concerto usata all'epoca, 435hz invece degli odierni 440hz. Crediamo che lo strumento possa tenere agevolmente i 440hz ma per salvaguardarlo da stress eccessivi che ne possono compromettere la musicalità è meglio attenersi alla frequenza filologica.

Il mobile è rifinito in nero. Gli 85 tasti sono ricoperti in avorio. Tutto è mantenuto nello stato originale. La caratteristica di questo strumento è che è vissuto praticamente in un'unica famiglia ed è stato suonato pochissimo: la martelliera, a testimonianza, si mostra in condizioni seminuove.

La meccanica è di tipo inglese, pur priva di doppio scappamento, è molto precisa e abbastanza rapida. Il suono è tipico dei Bechstein: pieno e corposo. Rispetto agli strumenti di 30 anni più giovani perde un po' in potenza ma guadagna in dolcezza e raffinatezza del suono..

Un vero affare!

Prezzo:

Venduto nel vercellese...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Bosendorfer, originale, 205cm, avorio

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte di generose dimensioni costruito a Vienna dalla prestigiosissima casa Bosendorfer.

Lo strumento riporta il numero di serie sulla tavola 14991, che ne colloca la costruzione nel 1899. Dotato di meccanica viennese, che non lo rende adatto per lo studio conservatoriale, è conservato in ottimo stato e in condizioni originali.

Il mobile è rifinito in nero. La tastiera, della estensione di 85 tasti, è ricoperta in avorio. I martelli, come da tradizione, sono impellati. Lo strumento è sano è suonabile: la meccanica viennese, tradizionalmente un po' lenta e rumorosa, funziona in egregiamente entro i suoi limiti. Il suono, dal canto suo, è straordinario: bassi rotondi e avvolgenti, zona centrale della tastiera raffinatisima e acuti brillanti ma mai troppo aperti.

Una vera rarità, un pezzo da novanta, una leggenda vivente.

Da non perdere!

Prezzo:

Venduto in provincia di Milano...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Bechstein, ristrutturato totalmente a nuovo!

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte costruito dalla celebre casa berlinese Bechstein. Lo strumento ha numero di serie 51611 che ne colloca la costruzione nell'anno 1900, vero periodo d'oro per la costruzione dei pianoforti di questa casa. Lo strumento ha arpa in ghisa monofusa, corde incrociate e meccanica a doppio scappamento con estensione di 88 tasti, che lo rendono adatto all'utilizzo più avanzato (anche conservatoriale).

Il pianoforte è stato ristrutturato maniacalmente da un tecnico con oltre 40 anni di esperienza. I lavori fatti sono consistiti nella totale rimozione delle corde e dell'arpa in ghisa; nella laccatura a nuovo dell'arpa in ghisa; nell'abbassamento di pochi decimi di millimetro dei ponticelli (per dare la 'carica' allo strumento); nella filettatura e quindi nella gommalaccatura della tavola; nella sverniciatura e quindi riverniciatura con anilina e gommalacca a spirito dell'intero mobile, gambe, coperchio e leggio; rimonata l'arpa sono state installate caviglie nuove e corde nuove; la meccanica è stata regolata e sono state sostituite le parti soggette ad usura; è stata rasata e conservata la martelliera originale Bechstein; è stata conservata l'originale tastiera in avorio, opportunamente integrando le placchette rotte; sono state lucidate tutte le parti in ottone.

Il pianoforte ha un suono fantastico per timbrica e potenza sonora. Pieno e rotondo nei bassi è brillante negli acuti. La profondità sonora e la ricchezza di armonici sono un pregio di questo strumento rimesso a nuovo dopo oltre 100 anni di vita.

Chicca per veri appassionati. Può essere utilizzato anche per usi intensi e massicci carichi di lavoro. Ideale per concerti filologici.

Il prezzo è tutto incluso, restauro e pianoforte (il restauro andrà pagato scorporato).

Prezzo:

Venduto a Novara...

Pianoforte:
Pianoforte mezzacoda Bluthner, usato pochissimo, meccanica patent

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Prestigioso pianoforte costruito da Bluthner presso Lipsia (Germania). Lo strumento è lungo 170cm, perfetto per un salotto o un piccolo studio. Questo pianoforte è stato suonato pochissimo, tutte le parti meccaniche sono originali e in condizioni fantastiche. Il suono, tipicamente Bluthner, non ha bisogno di presentazioni.

Il pianoforte monta una meccanica patent a singolo scappamento, tuttavia essendo molto precisa il doppio scappamento non manca molto all'esecutore. L'estensione della tastiera è di 88 tasti, interamente ricoperti in avorio. Bellissimo il mobile, con le gambe dall'inconfondibile intaglio tipico della casa di Lipsia. Il coperchio è stato recentemente rilaccato a nuovo a specchio e non presenta imperfezioni. Il resto del mobile è comunque in condizioni molto buone.

Il numero di serie dello strumento è 95929, che colloca la costruzione nel 1917. La datazione conferma il periodo d'oro e l'utilizzo di materiali di primissima scelta nella costruzione di questo esemplare di Bluthner.

Uno strumento introvabile in queste condizioni. Prezzo, anch'esso, introvabile!

Prezzo:

Venduto a Oleggio...

Pianoforte:
Pianoforte verticale Sohmer, americano, piccole dimensioni

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte verticale americano costruito da Sohmer, modello Primrose.

Nonostante le piccole dimensioni lo strumento è dotato di una sonorità davvero eccellente: pieno nei bassi e brillante negli acuti. L'estensione della tastiera è di 7 ottave e mezza (88 tasti), come i pianoforti più moderni. La meccanica è anch'essa moderna, di tipo 'scoperto', anche se tecnicamente funziona al contrario (lavora sotto la tastiera e non sopra).

Lo strumento è sano e suonabile. Bello il tocco. Somiere e tavola non hanno problemi di sorta. Il mobile, in condizioni originali, con la patina d'epoca, è molto particolare e ricercato.

Viene fornito con la panchetta originale con le gambe identiche al pianoforte e un comparto per ritirare gli spartiti.

Un gioiellino!

Prezzo:

Venduto a Treviso...

Pianoforte:
Pianoforte a un quarto di coda Emil Pauer, meccanica inglese

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte anglo/tedesco costruito da Emil Pauer. Il pianoforte, di dimensioni ridottissime, è apprezzabile sia per la ricercatezza dello stile del mobile che per la sonorità molto brillante.

Lo strumento è dotato di una meccanica di tipo inglese a singolo scappamento. La tastiera, con estensione di 85 tasti, è ricoperta in avorio (conservato benissimo). Il numero di serie dello strumento è 15199. Non ho trovato i registri che lo possano datare esattamente, tuttavia visto lo stile costruttivo si tratta con tutta probabilità di un pezzo degli anni '20-'30.

Il pianoforte è lungo solo 145cm, rendendolo l'ideale sostituto di un verticale. Il suono è molto bello e particolare: brillante negli acuti, piuttosto intimo nei medi e nei bassi. La meccanica funziona egregiamente. Il mobile è in condizioni originali, senza spaccature, con qualche segno di scoloritura dovuta al sole e qualche auspicabile graffio sul coperchio.

Il prezzo è speciale. Un affare!

Prezzo:

Venduto a Lucca...

Pianoforte:
Pianoforte quarto di coda ROUS, 150cm, 88 tasti

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte costruito da Rous nei primi anni del '900. Mobile impiallacciato in mogano, con finitura satinata. Gambe quadrate. Tastiera in avorio. Molto elegante e di dimensioni assai ridotte (150cm).

Lo strumento è dotato di arpa in ghisa, corde incrociate, meccanica a doppio scappamento. Strumento adattissimo allo studio, ottimo sostituto di un verticale per le sue dimensioni ridotte.

Le doti sonore, pur essendo solo un quarto di coda, sono molto buone. Il suono è caldo e delicato. Pigiando con più decisione il carattere dello strumento non viene affatto a mancare. L'estensione della tastiera a 88 tasti lo rende adatto a qualsiasi studio, anche quello più avanzato e conservatoriale.

PREZZO RIBASSATO!!!

Prezzo:

Venduto a Firenze...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Hagspiel, 85 tasti, doppio scappamento, avorio, 1885 ca.

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte a coda costruito a Dresda da Hagspiel attorno al 1885. Lo strumento è rifinito in radica e ha una bellissima tastiera in avorio. La parte estetica, purtroppo, ha risentito, nella sua storia, di umidità (o più probabilmente di vasi dei fiori appoggiati sul coperchio). Il risultato è che l'impiallacciatura del coperchio è parzialmente saltata ed è stata ripristinata alla bene e meglio. La parte interna del coperchio e il resto del corpo sono invece in condizioni estetica molto buone.

Dal punto di vista musicale lo strumento è molto piacevole: suono dolce, raffinato, tipicamente ottocentesco. Lo strumento gode di una affidabile meccanica a doppio scappamento. La martelliera è stata usata molto poco e si presenta in condizioni ottime. La tavola è priva di difetti e il somiere tiene tranquillamente i 440hz.

Affare!

Prezzo:

Venduto a Cuneo...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Petrof, 165cm, meccanica inglese, suono brillantissimo

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte a coda costruito dalla celebre casa Petrof. Il numero di serie dello strumento è 15289 che ne colloca la realizzazione nel primo decennio del '900.

Lo strumento monta una meccanica inglese a DOPPIO scappamento con una estensione di 85 tasti (il nostro restauratore ci ha assicurato che è una meccanica con doppio scappamento). I pedali sono due, sostenuto e una corda. La parte estetica dello strumento è molto bella: leggio intarsiato, tastiera in avorio ben conservata, gambe a cipolla con classico disegno Petrof. La laccatura è in condizioni originali ma molto buona, con patina d'epoca.

La meccanica risponde molto bene, è leggera e richiede una mano molto sensibile. Non ci sono problemi di accordatura, le caviglie sono molto solide. (news 12/2012)*Lo strumento ha subito una nuova rasatura dei martelli e una loro intonazione, per raggiungere un suono leggermente più dolce. La timbrica dello strumento è brillante: suono aperto, cristallino, con bassi pieni nonostante le ridotte dimensioni. Tuttavia utilizzando un tocco molto leggero sono possibili dei delizioni pianissimo

Pianoforte dalla gran voce!

Prezzo:

Venduto a Milano...

Pianoforte:
Fortepiano a coda Simon Homolak, anno 1840 ca., radica di noce, inserti madreperla, 83 tasti

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Rarissimo fortepiano a coda costruito a Vienna da Sim.(on?) Homolak. Sullo strumento non è stato ritrovato alcun numero di serie utile all'identificazione, viste le caratteristiche costruttive ipotizziamo una data di costruzione compresa fra il 1835 e il 1845. Con ogni probabilità una data che spiegherebbe le soluzioni tecniche appieno è il 1840 (longheroni, meccanica viennese più 'moderna', 83 tasti, forma dei riccioli a lato tastiera).

Lo strumento ha uno stupendo mobile totalmente rifinito in radica di noce. La firma del costruttore è stata impreziosita con degli inserti in madreperla, lo stesso nella zona della serratura. Sul coperchio, invece, sono inseriti degli intarsi a forma floreale. Molto eleganti le gambe e la lira. La tastiera è interamente ricoperta con gli originali avori

Dal punto di vista tecnico lo strumento è dotato di una meccanica viennese. La tastiera ha una estensione di 6 ottave e 3/4 [da Do a La], per un totale di 83 note. Lo strumento ha una struttura portante lignea rafforzata da una sottile arpa meccanica dotata di due longheroni. Le caviglie sono tutte originali con imboccatura rettangolare. E' possibile che lo strumento abbia subito una leggera variazione di incordatura nei bassi (sono stati messi monocordi laddove erano presenti bicordi): la variazione è leggera, reversibile (sono presenti i chiodini) e, comunque, non pare pregiudicare il timbro fortepianistico. La martelliera è totalmente originale in pelle, così come gli smorzi dei bassi.

La sonorità dello strumento è molto dolce, insomma, da fortepiano. Le condizioni del mobile sono discrete. Lo stesso vale per la meccanica, sebbene, sia chiaro, è possibile raggiungere una migliore regolazione in un ambiente con umidità controllata e col supporto di un buon cembalaro. L'accordatura va effettuata a una frequenza inferiore a 440hz.

Strumento rarissimo e prezioso. Da museo 'attivo'!

Prezzo:

Venduto a Milano...

Pianoforte:
Pianoforte verticale August Förster, meccanica scoperta, 1961, Cecoslovacchia

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte marchiato August Forster, costruito in Cecoslovacchia nel 1961 (come testimonia l'etichetta sul lato posteriore del pianoforte).

Lo strumento monta una eccellente meccanica scoperta, davvero precisa e molto piacevole al tocco. Sano in ogni sua parte, ha una martelliera seminuova, sicuramente utilizzata poco. Dotato di tre pedali, con terzo pedale adibito a sordina meccanica. Il suono dello strumento fa invidia a qualsiasi quarto di coda: potente e pastoso è ideale per lo studio avanzato, grazie all'estensione di 88 tasti.

Il mobile, nero opaco, con venature del legno, è molto semplice come voleva lo stile dell'epoca./font>

Strumento 'tutto sostanza': gran suono e meccanica eccellente.

Se lo userai ore e ore per studiare, è il tuo strumento!

Prezzo:

Venduto in Brianza...

Pianoforte:
Pianoforte Petrof grancoda 280cm, 88 tasti, tastiera in avorio, 1956, martelliera Renner

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte Petrof mod. I, grancoda da concerto di 280cm, numero di serie 79310, anno di costruzione 1956. Conservato in ottime condizioni mantiene la preziosa tastiera originale in avorio.

Strumento che non ha bisogno di presentazioni per prestigio. I Petrof grancoda erano gli strumenti preferiti del grandissimo Arturo Benedetti Michelangeli e questo esemplare risale proprio agli anni d'oro del pianista italiano. Lo strumento ha bassi profondi e dalla lunghissima persistenza. La zona centrale e gli acuti sono caratterizzati dalla dolcezza ma, soprattutto, da una grande pulizia sonora. Non aspettatevi volumi sonori mostruosi ma un suono puro e cristallino. La meccanica è originale, costruita dalla stessa Petrof. La martelliera è probabilmente stata sostituita nella storia del pianoforte con una importante Renner. La meccanica ha una giusta pesantezza, adatta allo studio o ai concerti. Il mobile, originale, è in condizioni molto buone. Il coperchio ha la possibilità di due posizioni, completamente aperto e da accompagnamento.

Strumento eccezionale a un prezzo introvabile.

Prezzo:

Venduto a Gorizia...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Carl Dörr, 85 tasti, doppio scappamento, avorio

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte a mezza coda, 175cm, costruito a Vienna da Carl Dörr nel 1908 (numero di serie 4854). Lo strumento è in ottime condizioni, conservato nelle sue caratteristiche originali, quali la tastiera in avorio e il leggio intarsiato. Molto particolari le gambe in stile 'americano', con la rotella nascosta dalla decorazione in legno.

Il pianoforte è eccellente dal punto di vista musicale: suono pieno e rotondo in tutte le sezioni della tastiera, con un volume sonoro inviabile nonostante le ridotte dimensioni della coda. La meccanica a doppio scappamento è in condizioni molto buone e può essere utilizzata anche per lo studio avanzato.

Grande strumento per il rapporto prezzo/qualità!

Prezzo:

Venduto a Novara...

Pianoforte:
Pianoforte a mezza coda Akord, 85 tasti, doppio scappamento

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte costruito da Akord, con numero di serie 47524. Lo strumento ha 85 tasti ricoperti in materiale sintetico (originale) e monta una meccanica dotata di doppio scappamento (ma non la classica 'roller action', più simile a quella montata dai Petrof di fine ottocento).

Lo strumento è caratterizzato da un suono dolce e omogeneo su tutta l'estensione della tastiera. La meccanica dà presto confidenza, pur non essendo del modello classico è precisa e reattiva. Le condizioni dello strumento sono molto buone. E' garantita l'accordatura a 440hz (le caviglie sono molto dure), buona la martelliera, con ancora molto feltro. La tavola non presenta problemi di sorta. Il mobile, leggero e grazioso, ha un'ottima presenza.

Strumento dall'eccezionale rapporto qualità/prezzo!

Prezzo:

Venduto a Milano...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Estonia, 160cm, doppio scappamento

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte costruito nell'omonima nazione dalla casa Estonia. La data di costruzione può essere intuita dalle soluzione stilistiche e si colloca intorno agli anni '70-'80. Il numero di serie del pianoforte è 850647 (si vedano le foto).

Lo strumento monta una meccanica a doppio scappamento moderna. La sonorità è piena e ricca, nonostante le dimensioni ridotte. Pur essendo un pianoforte 'moderno' il suono non è affatto piatto, anzi seduce per qualità e modulabilità. La meccanica è precisa e sufficientemente pesante. La copertura dei tasti è in materiale sintetico.

Molto particolare le soluzione stilistiche, con un mobile che esce dall'ordinario strizzando l'occhio alle soluzione di design. Il risultato è armonico e leggero, ideale in un contesto di mobili moderni. Il pianoforte è rifinito in poliestere e il coperchio è stato recentemente rilaccato a nuovo.

Un ottimo compagno di studi. Bello come mobile e come suono!

Prezzo:

Venduto in Toscana...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Scholze e Sohne, 185cm, 88 tasti, avorio, suono maestoso!

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte Scholze, costruito nella fabbrica di Georgewald dove la ditta ha avuto una sede fra il 1914 e il 1935. Lo strumento è probabilmente dei tardi anni '20.

Dotato di una piacevolissima meccanica a doppio scappamento, estensione della tastiera a 88 tasti, arpa in ghisa con corde incrociate. Lo strumento ha una feltratura davvero buona, ottima la tenuta dell'accordatura e in buone condizioni la tavola. Il suono dello strumento è ECCEZIONALE, sopratutto nei bassi la rotondità non fa rimpiangere marche più famose. Suono pastoso, pieno e con gran volume.

Il mobile è lineare e leggero, di buone dimensioni (185cm), rifinito in nero laccato a gommalacca.

Strumento dal suono stupendo. Per lo studio ma anche per piccoli teatri o locali con musica dal vivo. Ottimo rapporto prezzo/qualità.

Prezzo:

Venduto nel Monferrato...

Pianoforte:
Pianoforte Bosendorfer, 165cm, anno 1891, tastiera in avorio

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Prestigiossissimo pianoforte costruito dalla celeberrima Bosendorfer a Vienna nel 1891 (numero di serie, 12314). Lo strumento si presenta nelle migliori condizioni originali.

Lo strumento ha un suono tipicamente Bosendorfer: raffinato e profondo. L'età ha conservato la vivacità del timbro, pieno e rotondo nei bassi e cantino negli acuti. La classica meccanica viennese è in condizioni molto buone e lo rende adatto ad esecuzioni filologiche, mentre è meno adatto per lo studio per via della mancanza del doppio scappamento. La martelliera è originale, con impellatura dei martelli. La tavola non presenta lesioni.

Il mobile è in condizioni originali e molto buone: grazioso il leggio intarsiato ed estramente elegante la filettatura in bronzo che contorna il coperchio dello strumento e che è ripresa nella pedaliera. La tastiera è originale in avorio. Curiosità: lo strumento è firmato sulla tastiera, si legge 'Pollak'... un famoso pianista?

Strumento eccezionale, piccolo il prezzo.

Prezzo:

Venduto a Venezia...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Koch e Korselt, 155cm, doppio scappamento, avorio, 88 tasti

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Ottimo esemplare di quarto di coda costruito da Koch e Korselt a Reichenberg nel 1921 (matricola 19822).

La meccanica a doppio scappamento di questo pianoforte è molto precisa, caratteristica che lo rende adatto allo studio. L'estensione della tastiera è di 88 tasti. La feltratura dei martelli è molto buona. Il pianoforte è correntemente accordato a 440hz. Non ci sono problemi di tavola o di arpa

Il mobile è rifinito in nero laccato. Le dimensioni molto piccole lo candidano ad un utilizzo domestico. Nonostante sia piccolo il suono è molto caldo e potente. Pianoforte davvero equilibrato.

Ottimo strumento. L'ideale per lo studio avanzato o per degustare la sua tipica sonorità.

Prezzo:

Venduto a Torino...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Raehse, doppio scappamento, 88 tasti, avorio

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte a coda marca Raehse. Lo strumento è stato costruito negli anni '20-'30.

Monta una ottima meccanica a doppio scappamento, del tutto simile a quella dei pianoforti attuali. L'estensione della tastiera è di 88 tasti. Non ha problemi di accordatura e la martelliera ha ancora molto feltro. La sonorità e piena e corposa, grazie anche alla lunghezza di 180cm. La tavola presenta due crepe sottilissime che non pregiudicano il suono né generano fruscii: si possono vedere dalle foto.

Il mobile, di colore nero, è con venatura a vista. Soluzione estetica talvolta adottata su strumenti di quest'epoca. Molto belli gli intarsi sulle gambe. La tastiera è originale in avorio.

Ottimo strumento, adatto anche allo studio avanzato.

Prezzo:

Venduto in Toscana...

Pianoforte:
Pianoforte a coda Bosendorfer, 205cm, meccanica viennese

Alcune foto (sotto, click per ingrandire) - Descrizione:

Pianoforte della celebre casa viennese Bösendorfer. Lo strumento, con numero di serie 16186 (il numero è semicancellato, è possibile le che ultime cifre siano lette male... ma poco cambia) è stato costruito nel 1901.

Lo strumento è dotato di arpa in ghisa, corde incrociate, di somiere inglobato nella ghisa. La meccanica è di tipo viennese. Nel corso della storia lo strumento ha subito degli interventi di restauro, per questo motivo sono state sostituite le originali placchette in avorio con materiale sintetitco ed è stata cambiata la pedaliera. Sono state altresì cambiati gli smorzi e, probabilmente, è stata reimpellata la martelliera.

Il suono dello strumento è molto intimo, non particolarmente potente. Molto dolce, è adatto a chi predilige la qualità sonora al volume.

Uno strumento di gran marca ad un prezzo d'occasione.


PS: sgabello NON incluso nel prezzo!

Prezzo:

Venduto a Torino...

Pianofortiusati.com è Strumenti Musicali Agnesina. Partita Iva nr. 02216790036. Sede legale, Via Boezio 14, 28069 Trecate (Novara).

Siti amici
i siti non sono collegati alla vendita dei miei pianoforti, si tratta solo di uno scambio di link reciproco
[Il portale Italiano della Filosofia: portalefilosofia.com] - [Classica On Line: tutto sulla musica classica!] - [Aggiungi il tuo sito!]









Alcuni esempi di pianoforti ad uso Google...
Qui sotto sono catalogati ed accompagnati da descrizione, alcuni pianoforti che abbiamo potuto osservare (sia su internet che dal vivo). Non sono disponibili per essere ceduti, non essendo in nostro possesso. Il catalogo è stato inserito per ottenere una migliore indicizzazione delle parole chiavi su Google e per illustrare la tipologia di strumenti che trattiamo.
Ehrbar, 200cm circa, 1910 circa, meccanica viennese

[Non in vendita] Pianoforte dalla costruzione moderna della casa Ehrbar. Lo strumento ha corde incrociate, arpa in ghisa con somiere inglobato nella struttura dell'arpa. La meccanica è di tipo viennese. Ottime le prestazione sonore: suono ricco e dal sapore 'antico'. Lo strumento è affidabilissimo e in condizioni davvero ottime. La struttura è sana così come la tavola armonica. La parte meccanica è in ottime condizioni e la meccanica viennese, se ben addomesticata, non fa rimpiangiare il doppio scappamento. Lo strumento è impreziosito da dettagli importante come l'intarsio del leggio e gli inserti in bronzo della lira. Un pezzo di eccezionale qualità, da provare

Verticale, fine '800, intarsiato, probabilmente in radica

[Non in vendita] Pianoforte verticale. Seconda metà '800. Due pedali. Color nocciola, con intarsiature sue lati e venature del legno, suppongo sia in radica. Tastiera in avorio. Condizioni estetiche abbastanza buone (ha una ammaccatura sotto la tastiera e in alcuni punti ben definiti la parte esterna del legno si solleva). Necessita di una revisione alla meccanica, un tasto non è funzionante ma può essere riparato (è probabile che lo faccia io stesso entro breve) ed un altro manca della lamina di avorio. Alcune foto sono qui a fianco. Un pianoforte bellissimo, per amatori dell'antiquariato che si dilettano a suonare.

C. Bechstein, anno 1891, 220cm, meccanica Schwander doppio scappamento

[Non in vendita] Prestigiosissimo pianoforte costruito dalla celeberrima casa Berlinese C. Bechstein, riconosciuta, premiata e suonata a tutt'oggi dai migliori pianisti. Lo strumento ha generose dimensioni: la lunghezza della coda raggiunge i 220cm, rendendolo adatto sia per concerti in sale di media grandezza, sia per il miglior utilizzo domestico. La struttura è integra e sana: l'arpa non presenta crepe, il somiere è in ottime condizioni (l'ultima accordatura è stata fatta a 440hz). La tavola presenta alcune riparazioni eseguite a regola d'arte, sicché ora non ha alcuna crepa aperta. La meccanica, originale Schwander montata da tutti i migliori Bechstein, è in ottime condizioni. Così il feltro dei martelli, ancora molto abbondante. La ripetizione e la precisione è assai buona, rendendo lo strumento adatto anche allo studio più impegnato. La parte sonora ha la tipica impronta Bechstein: timbro maschile e rotondo nei bassi, che godono, data la lunghezza delle corde, anche di un ottimo volume sonoro; timbro brillante e ricco negli acuti. Esteticamente si presenta, data l'età, in condizioni molto buone: nessuna rottura, la laccatura - forse già rivista dopo la sua costruzione - lo rende già adatto ad essere posizionato nei migliori salotti. Un grande strumento. Assolutamente da provare!

Pianoforte a coda Hoffman&Czerny, 150cm, meccanica inglese

[Non in vendita] Pianoforte Hoffman&Czerny. Il numero di serie, 24568, ne colloca la costruzione sul finire degli anni '20. Di dimensioni ridotte, 150cm, regala un suono corposo in tutti i registri, sintomo di ottima qualità e bilanciamento costruttivo. Le condizioni dello strumento sono ottime: ottima la tavola, il somiere (l'accordatura è a 440hz) e i martelli. La parte estetica è in condizioni molto buone: nonosante non sia stato restaurato a nuovo, non ha spaccature non si notano particolari scoloriture. Come l'altro Hoffman che è stato presentato, lo strumento è di notevole pregio. Veramente notevole il rapporto qualità/prezzo: da consigliare a tutti gli appassionati di pianoforte, agli studenti e a chi cerca uno strumento di livello superiore ad un prezzo contenuto.

Kaspar verticale, meccanica scoperta Langer, art decò, ottime condizioni

[Non in vendita] Pianoforte verticale costruito dalla casa Ceca Kaspar. Lo strumento risale agli anni '30 ed è realizzato in un bellissimo stile Art Decò. Molto bella l'impiallacciatura, assemblata in noce a realizzare motivi geometrici. Bellissime anche gli inserti in bronzo della pedaliera e della firma. Preziosa la lampada originale che si può estrarre dal corpo dello strumento e che, nonostante gli 80 anni di età, funziona egregiamente (si veda foto). Dotato di una meccanica Langer (simile a quella montata da Bechstein) di tipo a martello scoperto, lo strumento è condizioni eccellenti. Buona l'arpa, buona la tavola e il somiere. Il martelli beneficiano di ancora tanto feltro e la loro forma a uovo è intatta. Lo strumento è anche dotato di sordina, utilissima in appartamento. La parte sonora beneficia dei 138cm di altezza, rendendo il volume paragonabile a quello di un discreto quarto di coda. Pieno nei bassi è equilibrato negli acuti e molto brillante nelle ultime note. La tastiera conta 88 tasti. Ottimo affare!

Pianoforte a coda Pleyel, 180cm circa, 1875/1880, prestigioso

[Non in vendita] Pianoforte della rinomata casa francese Pleyel, marca prediletta da Chopin. Lo strumento, costruito attorno al 1880, come attesta il numero di serie, regala un timbro di grande fascino: estremamente pulito e sottile, regala un inaspettato volume quando si chiede di più allo strumento. Il pianoforte è in condizioni generali buone: la tavola armonica non presenta crepe aperte; il somiere sembra tenere l'accordatura ed è comunque privo da crepe o difetti; l'arpa non ha rotture. Il mobile è nel complesso gradevole anche se sono presenti alcune screziature e in un paio di punti l'impiallacciatura è saltata (cose minime che ne attestano la genuinità). La tastiera è in originale in avorio ma alcune placchette sono "sbecchettate" sulla punta del tasto. Il pianoforte ha un tipo di meccanica inglese, tipico dei Pleyel. I martelli hanno ancora molto feltro ma, per un uso ottimale, andrebbero ristondati. Così la meccanica: è compeltamente funzionane e suonabile ma, per far rendere lo strumento al 100% consiglio almeno un setup. Ottimo strumento, sano e dal prestigio notevole. Consigliato ad amanti di Chopin! Dispongo di un preventivo per un restauro completo della parte meccanica (include: lavori di ristodantura del feltro, cambio delle minuterie meccanica in modo da rendere il tocco fluido; regolazione della meccanica; sbiancatura tasti e sostituzione placchette rotte; accordatura (a casa del cliente, purché non troppo distante)) - ovviamente certificabile. Possibilità di restauro del mobile a scelta dell'acquirente.

Bösendorfer, mezza coda, n.serie 11.163, attorno al 1890

[Non in vendita] Prestigioso pianoforte prodotto dall'inimitabile costruttore Austriaco, Boesendorfer, numero di serie 11.163, costruito attorno al 1890 - una datazione più precisa sarà presto fornita. [Per visitare il sito della casa premi qui]. Il pianoforte ha le seguenti caratteristiche: corde incrociate, arpa in ghisa, meccanica viennese, due pedali, lunghezza di circa 170cm. Le condizioni meccaniche sono davvero molto buone: i tasti hanno una buona pesatura ed una buona dinamiche. Ovviamente un ulteriore aumento di precisione può essere fatto da un buon accordatore. Il feltro dei martelli è stato rifatto (non so quando) ed è in ottime condizioni. Il suono è potentissimo, grande voce che testimonia la bontà della tavola armonica. Pulito e un po' secco, come in tutti i viennesi. Le condizioni estetiche sono molto buone: ha qualche segno del tempo, ma nel complesso non presenta rotture, scrostature evidenti o altro. Il colore è un bellissimo marrone focato con venature. Ricordo che il pianoforte è stato costruito dalla Bösendorfer: una tra le due o tre case più prestigiose nella costruzione di pianoforti, a suo tempo forse la più prestigiosa! Attenzione, se si tratta di monumento... è un monumento vivente, pienamente funzionante, che potrà regalare emozioni indimenticabili per altri 100 anni! Più pragmaticamente: non si tratta di un soprammobile, potete passarci delle ore ogni giorno, e non vi lascerà mai a piedi.

Rönisch, 180cm, 1920 circa, ottimo stato, suono stupendo!

[Non in vendita] Pianoforte a coda della casa tedesca Rönisch. Di circa 180cm di lunghezza, monta una meccanica inglese, moderna, con doppio scappamento. L'arpa, in ghisa monofusa, è in eccellenti condizioni e non presenta crepe. La tavola non ha crepe aperte, sembra ci siano state un paio di piccole crepe riparate in passato, che non inficiano le grandi doti musicali del pianoforti. La parte estetica è molto affasciante, vagamente retrò e conservata in modo eccellente. Ma ciò che di migliore offre questo Rönisch è il suono: pieno, caldo e sonoro nei bassi, brillante e fresco negli acuti. La voce, molto potente in tutta la gamma, non fa rimpiangere un pianoforte più voluminoso. I martelli (si cfr le foto) sono in condizioni pari al nuovo: il feltro non è per nulla consumato e promette anni e anni di studio senza la necessità che vengano sostituiti. Il somiere, ricoperto dal metallo, sembra in buone condizioni: prima del trasporto verso il mio magazzino è stato accordato a 440hz senza problemi; con il cambio di temperatura e lo shock del trasporto è assai probabile che cali, ma ciò non deve spaventare.

Bösendorfer, mezza coda, 88 tasti, costruito nel 1900 circa

[Non in vendita] Stupendo pianoforte prodotto dalla grande fabbrica Viennese, Boesendorfer, costruito attorno al 1900 - una datazione più precisa sarà presto fornita assieme al numero di serie. [Per visitare il sito della casa premi qui]. Il pianoforte ha le seguenti caratteristiche: corde incrociate, arpa in ghisa e in fusione unica, meccanica viennese, due pedali, 88 tasti, lunghezza di circa 160-170cm. Le condizioni meccaniche sono davvero ottime buone: ottima dinamica dei tasti, notevole per un pianoforte di questa età. Il suono è molto potente e dolcissimo. Voce maschile nei bassi, e venatura secca negli alti, come tutti i viennesi. A mio parere il suono di questo strumento è fantastico! Le condizioni estetiche sono molto buone: ha qualche segno del tempo, ma nel complesso non presenta rotture, scrostature evidenti o altro. Il colore è nero.

A coda meccanica viennese, colore nero laccato,fine '800

[Non in vendita] Pianoforte a coda (circa 165cm di lunghezza), meccanica viennese. Più di cento anni di età. Colore nero laccato. Due pedali. Tastiera in avorio. Condizioni estetiche ottime, la meccanica è in buono stato ma necessita di una riparazione: 4 martelletti si sono scollati. Ovviamente li fornisco a corredo in modo che possa essere riparato con semplicità.

Fortepiano Finger, 235cm, 1845 ca., senza ghisa

[Non in vendita] Particolarissimo fortepiano Finger, costruito tra il 1840 e il 1850. Di dimensioni notevoli, la coda misura ben 235cm, si presenta nelle condizioni originali, senza rimaneggiamenti. La struttura è totalmente priva di inserti di ghisa nell'arpa (che è perciò retta dal solo legno della struttura) e i martelli sono ricoperti con pelli. La meccanica è di tipo viennese, non dell'ultima 'versione' ma di un modello più antiquato. La tastiera è in avorio, un po' ingiallita. Strumento difficilissimo da reperire, si presenta sano e recuperabile. Al momento è suonabile (i tasti funzionano e il suono esce); si consiglia vivamente un restauro conservativo della meccanica e la sostituzione o la rigenerazione dei cordoni dei bassi (che risultano appesantiti dall'ossidazione e perciò poco sonori). Un gioiellino!

Bösendorfer, mezza coda, n.serie 16.116, costruito nel 1902

[Non in vendita] Prestigioso pianoforte prodotto dall'inimitabile costruttore Austriaco, Boesendorfer, numero di serie 16.116, costruito tra il settembre del 1901 e il maggio del 1902.
Il dr. Michael Nissen, della Boesendrofer Vienna, certifica che: «The Bösendorfer op. 16.116/7125 is a black model 170 cm with Viennese action and was built between Sept. 27, 1901 and May 12, 1902. On May 7, 1902, it was sold to Mr. Johann Nöstlinger in Gmuden, Upper Austria» [Il Boesendorfer con n.serie 16.116/7125 (il secondo numero si riferisce a quello stampato sul somiere) è un modello da 170 cm di colore nero con meccanica Viennese, costruito tra il 27 settembre del 1901 e il 12 maggio del 1902, e venduto a mr. Johann Noestlinger a Gmuden, Alta Austria]
Oltre alle informazione di cui sopra posso dire che ha corde incrociate, arpa completamente in ghisa, due pedali. Le condizioni meccaniche sono ottime. Il suono è bellissimo: molto pieno e rotondo, con alti squillantissimi. Le condizioni estetiche sono buone: ha qualche segno del tempo, ma nel complesso non presenta rotture, scrostature evidenti o altro.
Ricordo che il pianoforte è stato costruito dalla Bösendorfer: una tra le due o tre case più prestigiose nella costruzione di pianoforti, a suo tempo forse la più prestigiosa! Non fatevi sfuggire questo monumento vivente.

Pianoforte a coda Rösler, 180cm circa,1910 circa, Belissimo!

[Non in vendita] Pianoforte costruito in Austria dalla casa Rösler: anno di costruzione, circa 1910. Strumento stupendo sia dal punto di vista musicale che dal punto di vista estetico. Il suono è corposo e rotondo nei bassi, brillante e potente negli acuti. Tutta la gamma dei suoni è ben bilanciata: un invito a suonare. La parte del mobile è molto particolare: ha gambe dall'aspetto solido, finemente intarisiate; i due lati sono decorati con degli intarsi floreali in stile Rinascimento. La tastiera, originale, è in avorio/ossio. La meccanica, inglese con doppia ripetizione, si presenta in buono stato. Per essere suonato non sono necessari lavori. I martelli hanno ancora molto feltro. Il somiere è in ottimo stato e tiene bene una accordature di 440hz (ovviamente va riaccordato dopo ogni trasporto). Uno strumento davvero eccellente, adattissimo ad ogni uso.

Bösendorfer (?), 240cm, 1850 circa, ottimo suono, qualche difettuccio

[Non in vendita] Il pianoforte in oggetto è un coda, lungo circa 240cm. La costruzione, databile analizzando le tipologie costruttive (meccanica viennese, leggera arpa metallica con due longheroni, martelli impellati) è da far risalire alla decade 1850-1860. Lo strumento reca il marco Bösendorfer stampato a fuoco sulla tavola e in lettere bronzate sul copritastiera. Il modello potrebbe benissimo essere orginale Bosendorfer ma, non riuscendo a reperire un numero di serie, non mi sento onestamente di dichiararne l'autenticità. Nel caso "peggiore" si tratta di uno strumento costruito da un altro artigiano Viennese, tutto qui: la data di costruzione e la bellezza, sonora ed estetica, dello strumento rimane. Passiamo alle condizioni generali. Lo strumento è sostanzialmente sano: la tavola non presenta crepe evidenti, il somiere ha qualche piccola scalfitura (cosa normale per un pianoforte di questa età), la meccanica è completa. Come ho evidenziato sul titolo, lo strumento ha qualche piccolo difettuccio (sicché è venduto come "da ripristinare"). Vediamoli nel dettaglio: La meccanica, completa in ogni sua parte, avrebbe bisogno di una spolverata e di una regolata. Al momento c'é un tasto che non funziona: va sostituita la molletta di ferro dello scappamento (costo, 10cents o autofabbricabile.. è un filo di ferro!). La tastiera, vedi foto, ha due copritasti scollati. Per incollarli basta un po' di attack (lo posso fare io): i copritasti non sono in avorio ma in una resina che si usava come alternativa nel secolo scorso... non il plasticone dei cinesi. Il mobile non è lucido. Verso la coda è un po' scolorito e sono presenti alcuni graffi e una piccola crepettina sul coperchio. Io li classifico come normali segni del tempo! Inoltre un pezzettino del bordino di bronzo sporge, va piegato leggermente all'indentro. Il suono è davvero molto molto bello. Pur non venendo accordato da molto, si può intuire un timbro caldo e persistente dei bassi; mentre, negli acuti, come i migliori viennesi, è dolce e delicato. Ogni prova e ispezione è benvenuta! Con pochissimi soldi vi portate a casa uno strumento favoloso: alto antiquariato, suono stupendo, possibilità di rimetterlo a nuovo perché la base da cui si parte è ottima

Petrof, 160cm circa, in ottime condizioni, sordina

[Non in vendita] Pianoforte a coda corta della rinomata casa Petrof. Lo strumento è di color nero, con tasti in avorio/osso, gambe tornite e stile di inizio '900. La laccatura non è particolarmente lucida ma, vista l'età, la condizione estetica è comunque molto buona e scenografica. La meccanica è in condizioni molto buone. La suonabilità è ottima, e la dinamica dà subito confidenza. I martelli sono in buone condizioni, con molto feltro, così gli smorzi. La tavola non ha crepe aperte. Il suono, tipico del Petrof per timbro, è assai potente nonostante le ridotte dimensioni. Molto modulabile è dolce, adattissimo alla musica classica si può prestare anche per altri generi. Lo strumento ha due pedali ma è dotato di una sordina attivabile con un tasto meccanico: una striscia di panno viene inserita tra martelli e corde in modo da "smorzare" il suono e rendere lo strumento adatto ad essere suonato anche nelle ore notture in condominio.

Bösendorfer, 170cm, meccanica Viennese, anno 1870, originale in ogni sua parte

[Non in vendita] Pianoforte della prestigiossima Bösendorfer, mezza coda di circa 170 cm. Lo strumento si caratterizza per un suono dolcissimo, un po' flebile, dal timbro che ricorda quello dei fortepiano della prima dell'800. Vera delizia per gli appassionati, è l'ideale per eseguire il repertorio preromantico e romantico. I martelli hanno la doppia consistenza, con la parte esterna più morbida, che accarezza le corde con dolcezza: certo ciò significa meno suono, ma e guadagna l'espressività. La meccanica viennese, vera croce e delizia dei Bosendorfer di quell'epoca, avvicina l'esecutore alla corda, ma è abbastanza difficile da domare. Tavola armonica in ottime condizioni, con marchio Bosendorfer stampato a fuoco. Somiere in buone condizioni. L'arpa è già metallica ma non ha nulla a che vedere con quelle pesanti che saranno prodotte qualche decennio dopo. Ottimo stato generale, unico difetto (rimediabile con 100 euro da un accordatore), sono gli smorzi un po' induriti dal tempo, che nelle ottave centrali andrebbero sostituiti. Le condizioni sono assolutamente originali: meccanicamente ed esteticamente. E' pronto per essere suonato e... sognato. E' un pezzo per amatori del genere, è ovvio che non si adatta a chi non apprezza questi strumenti, e li ritiene obsoleti. E' una delizia che deve saper essere gustata!

Rönisch, 205cm, arpa in ghisa, meccanica inglese, costruito nel 1882

[Non in vendita] Pregevole pianoforte a coda costruituito a Dresda, nel 1882, dalla Ronisch. Lo strmento è dotato di una struttura in ghisa monofusa, tipica dei pianoforti di costruzione tedesca. Per intenderci, molto simile ai Bechstein e Bluthner coevi. Buono il suono e il volume: pieno e rotondo pur con una vena di 'antico'. La struttura sembra essere sana: tavola e somiere sembrano privi di problemi. Numerosi gli aspetti di pregio: dai dettagli stilistici del mobile ai tasti in avorio. Le generose dimensioni della coda permettono, inoltre, un volume sonoro di tutto rispetto. La meccanica funziona discretamente anche se una migliore regolazione è pur sempre possibile. I martelli conservano la caratteristica impellatura che, pur un pochino rovinata, è comunque lodevolmente conservata nella sua originalità. Ottimo il rapporto prezzo/qualità.

Eduard Seiler, buone condizioni, suono interessante

[Non in vendita] Pianoforte verticale dalle dimensioni generose costruito nell'800 da Eduard Seiler, famosa casa di pianoforti tutt'oggi esistente. Esteticamente in buone condizioni; ha un design molto bello ed elegante. La tastiera è in buone condizioni. Meccanicamente è in condizioni molto buone. Necessita di una accordatura e forse di una piccola revisione. E' comunque funzionante in ogni sua parte. Il prezzo è di realizzo.

C. Bechstein, 220cm, 88 tasti, completamente restaurato pochi anni fa

[Non in vendita] Pianoforte costruito da C. BECHSTEIN, celeberrima casa di Berlino, leader per prestigio in tutta la Germania e tra le tre case più rinomate al mondo. Famosa la scena de «Il Pianista» dove il protagonista, dovendosi rifugiare in un ghetto, è costretto a separarsi dal suo grandioso strumento... un Bechstein.
Il pianoforte, di circa 220 cm di lunghezza, si presenta di color palissandro. Ha corde incrociate, arpa monofusa in ghisa, meccanica inglese moderna con doppio scappamento, due pedali.
Lo strumento è stato restaurato completamente (sia per l'estetica che per la meccanica) poco più di dieci anni fa. Le condizioni sono eccezionali: smorzi e il feltro dei martelli è in condizioni pari al nuovo [vi prego di osservare le foto dettagliate]. La dinamica e la pesatura dei tasti è ottima.
La parte estetica è buonissima, ci sono poche righe dovute all'ultimo trasporto nella parte lunga della coda ma dovrei riuscire a rimediare con un po' di olio restauratore (si tratta solo di righette).
Il suono è grandioso: potente e pulitissimo. I bassi sono pieni, gli alti sempre molto pronti. Ha una ottima variazione tra il piano e il forte. E' molto "facile" da suonare, è facile prendere confidenza con questo magnifico strumento anche per pianisti non esperti - come il sottoscritto! La voce è molto potente, merito anche delle generose dimensioni.

B. Filippi, 190cm circa, 1860/1870 circa

[Non in vendita] Elegantissimo pianoforte costruito a Vienna da B. Filippi. Lo strumento, in base alle tecnologie adottate, è stato verosimilmente costruito intorno al 1860/1870. Dotato di una meccanica viennese, lo strumento è pronto per essere suonato. Conserva i martelli originali, ricoperti, come voleva l'uso dell'epoca, di pelle. Pur non essendo dotato di doppio scappamento, la meccanica regala buone sensazioni. Tutti i martelli sono funzionanti e gli smorzi funzionano molto bene. Lo strumento ha una arpa metallica della prima generazione (per intenderci, non è monofusa e non ha lo spessore e la pesantezza delle arpe in ghisa che verranno introdotte un paio di decenni più tardi). Il somiere non evidenzia rotture. La tavola armonica, ad una prima analisi, pare integra. Il suono è tipicamente viennese: dolce, molto modulabile, vagamente simile a quello dei fortepiano. Va da sé che questo strumento dia il meglio in un repertorio di musica classica del periodo romantico e preromantico. Suonare su questi strumenti Beethoven, Schubert, Hummel... regala ottime sensazioni! La parte estetica è di notevole impatto. La solenne linea Biedermaier è alleggerita dagli intarsi del leggio (davvero elegantissimi) e dagli intarsi dei due porta candele. L'impiallacciatura è conservata in buone condizioni e presenta solo qualche segno del tempo (non è perfetto, ha qualche graffietto, a testimonianza dei quasi 150 anni di vita). Ad impreziosire lo strumento alcuni particolari: inserti in bronzo e inserti di impiacciallatura di diversi colori a tessere eleganti intarsi. In conclusione, questo Filippi è un ottimo strumento: la conservazione è davvero eccellente, così come, del resto, la qualità costruttiva. Se è poco adatto come strumento da studio (specie se dovete preparare esami al conservatorio), in quanto la meccanica è dissimibile, per sensazioni, da quelle usate oggidì, lo strumento è spettacolare per appassionati della musica dell'800: vista la qualità, non è da escludersi l'impiego per concerti filologici. D'altro canto, la grande scenograficità, potrebbe consigliarne anche l'uso di arredamento. Avere in casa un pezzo del genere valorizza ogni atmosfera!

Fortepiano a tavolo (square piano o tafelklavier) metà 1800, restaurato a nuovo!

[Non in vendita] Fortepiano a tavolo (noti come square piano in inghilterra e tafelklavier in germania) di metà 1800, la costruzione è quasi certamente tedesca. Purtroppo la casa costruttrice è sconosciuta, probabilmente durante gli ultimi lavori è stato coperto il logo. Lo strumento è stato restaurato completamente non molti anni fa, purtroppo non posso essere preciso circa la data. La parte estetica è davvero meravigliosa: di grande impatto visivo, ha il portamento di un mobile di lusso. La superficie è lucida con alcuni graffi davvero piccoli, probabilmente dovuti all'utilizzo come mobile (è stato appoggiato su qualche chiave o simili). Da vedere. La parte meccanica è stata anch'essa rinnovata: i feltri dei martelli, le corde, le caviglie, il somiere sono stati rinnovati. Ciò rende lo strumento pronto per altri 100 anni di intenso uso! E' suonabile (previa accordatura) ma una regolazione della meccanica è consigliata perché alcuni tasti risultano più pesanti di altri, e alcuni scappamenti non funzionano perfettamente. Tutte cose risolvibili con poca spesa e senza lavori radicali.

Pianoforte a coda Bösendorfer, 200cm circa,1870 circa

[Non in vendita] Pianoforte della celebrata casa viennese Bösendorfer. Lo strumento, di eccezionale fattura, ci è giunto, dopo oltre 130 anni di storia, in condizioni eccellenti e originali. Possiede una arpa metallica di prima generazione (non monofusa e non "pesante"), ha una abbozzo di corde incrociate che fa guadagnare molto suono nei bassi. Possiede la impellatura originale dei martelli che conferisce al suono il tipico timbro fortepianistico - impellatura molto preziosa che non può più essere replicata. La tavola armonica non ha spaccature evidenti ed è priva di crepe aperte. Il somiere non è crepato e sembra reggere una accordatura (è stato accordato prima dell'ultimo trasporto e, nonostante il cambiamente di ambiente, non si è scordato di molto). Il suono è davvero spettacolare: ricco e delicato, davvero suggestivo. E' assai difficile da descrivere per le coloriture che riesce a dare (impensabili sui pianoforti moderni). La meccanica, come nella tradizione, è viennese. Pur non avendo il doppio scappamento e pur essendo priva dei ritrovati tecnici delle meccaniche moderne, regala un buon feeling. Lo strumento è di grandissima fattura, una leggenda vivente.

Rudolf Stelzhamer, 170cm, meccanica Viennese, occasione!

[Non in vendita] Pianoforte costruito a Vienna da uno dei migliori scolari Bosendorfer: Rudolf Stelzhamer. Il pianoforte, come vogliono i dettami della scuola, ha una meccanica Viennese. Il colore è un marrone che mette in risalto le venature dell'impiallacciatura. Le condizioni estetiche sono buone: ha qualche graffio e un piccolo pezzo dell'impiallacciatura (3x1cm) è mancante nella parte sinistra della coda, il lato lungo - dovuto a vecchi trasporti. Non si vede particolarmente ma in ogni caso si può rimediare facilmente. La parte meccanica, originale, è molto buona. Tutti i tasti funzionano correttamente e la risposta è più che buona, anche se meno "facile" rispetto ad una meccanica inglese consente di dare un colore particolare al suono: brillante e un po' secco. Bello il leggio intarsiato, le gambe e la lira tornita in stile ottocentesco. Strumento adatto ad un medio studente e adattissimo ad amatori che vogliono regalarsi il sogno e il suono di una coda ad un prezzo davvero contenuto. Bello anche come mobilio, ma sarebbe un peccato perché la resa sonora è ancora ottima. La costruzione è degli ultimi anni dell'800.

John Broadwood, 220cm, modello Short Concert, attorno al 1895

[Non in vendita] Stupendo pianoforte della più antica casa di pianoforti esistenti, la John Broadwood and Sons. Sicuramente la più prestigiosa casa inglese. [Per visitare il sito della casa premi qui]. Il pianoforte ha le seguenti caratteristiche: arpa in ghisa, meccanica inglese, due pedali, lunghezza di circa 220cm. La meccanica è "moderna", la classica meccanica inglese che non vi lascerà mai a piedi. Sembra essere stata di recente restaurata nelle sue parti essenziali (come martelli, feltri, molle). E' comunque necessaria una regolata generale per essere perfetta al tocco. Essendo una meccanica inglese la procedura è semplice e usuale. La tavola armonica presenta alcune piccole crepe molte delle quali già riparate. A giudicare dal suono, ottimo e potente, le crepe non generano alcun problema. Il suono, nella sua potenza, è dolce... ed è estremamente facile dominare il tocco. Le condizioni estetiche davvero sono molto buone: è un bellissimo pianoforte con delle finiture carinissime... proprio inglesi.

Reahse, mezza coda, marrone mogano, intarsiato e dal suono bellissimo

[Non in vendita] Bellissimo pianoforte a coda, lungo circa 170cm, costruito dalla Reahse un centinaio di anni fa. Si presenta di un color marrone-mogano, con bellissimi intarsi che lo sposano perfettamente con un arredo ricercato, in stile arte povera o con mobili antichi. Ha corde incrociate e arpa completamente in ghisa. Sia l'arpa che la tavola armonica sono in perfette condizioni. Il somiere è anch'esso intonso e regge bene l'accordatura (dopo il trasporto non è stato accordato ma ha tenuto una buona intonazione, sintomo della sanità del somiere). Il suono è molto potente e brillante, con dei bassi avvolgenti. La dinamica dei tasti risponde alla perfezione

Verticale color noce, marca W.Olbrich & co. - Glatz. Anni '50

[Non in vendita] Pianoforte verticale color noce (marrone chiaro). Arpa completamente in ghisa e corde incrociate, somiere perfetto. Tutte le corde sono a posto, i feltri dei martelletti sono praticamente nuovi. Tasti in ottime condizioni, così come l'aspetto esteriore. Suono molto bello. Sono da sostituire circa 4 molle dei martelletti (quelle che permettono di "stoppare" la nota a tasto rilasciato): lo può riparare con pochi euro un comune accordatore. Non è detto che non lo faccia io stesso, tempo permettendo. Misure: H 134 cm; L 142 cm; P 65 cm.

Bosendorfer, noce, anno 1890 circa, arpa in ghisa, corde incrociate

[Non in vendita] La ditta Bosendorfer, assieme alla Steinway, è la più prestigiosa casa costruttrice di pianoforte tuttora esistente. Questo pianoforte, costruito nella decade 1890-1880, rappresenta un prodotto di altissima gamma che, per costruzione particolarissima (si veda la meccanica viennese e la martelliera impellata) è in grado di unire la tradizione fortepianistica ad una struttura 'moderna'. Monta, si è detto, una meccanica viennese priva di doppio scappamento. La meccanica è in buone condizioni e, nonostante la sua naturale arcaicità, è in grado di sopportare le più importanti sollecitazioni. I martelli, impellati, regalano un suono molto dolce e profondo. L'accordatura, effettuata prima del trasporto, è stata fatta a 440hz. La struttura è sana: l'arpa non presenta crepe mentre la tavola conserva la sua giusta elasticità. Il suono è potente ma mai scontato. La parte estetica è molto piacevole: impiallacciato in noce ha un leggio finemente intarsiato e degli inserti in essenze di colore divero a decorare i bordi. La tastiera, originale in avorio, è nelle migliori condizioni. Un grandissimo pianoforte, per gli amanti della tradizione austriaca.

Hlawatsch, nero laccato, Viennese

[Non in vendita] Pianoforte verticale di costruzione Viennese color nero laccato. Il suono è tipico dei pianoforti Viennesi, secco e "antico". La meccanica è in condizioni buone: tutti i tasti funzionano ed hanno una buona dinamica. Ovviamente deve essere accordato! Esteticamente è in buone condizioni. La vernice in alcune parti è più opaca, in altre è "scolorita"; le placchette - credo in avorio - sono un po' ingiallite. La copertura della cassa armonica può essere tenuta sollevata con una stanghetta che si alza dalla cassa armonica per sentire meglio il suono.

Bösendorfer, 175cm, 1900/1905, in ordine, bellissimo suono

[Non in vendita] Pianoforte a coda Bösendorfer, casa Viennese nota in tutto il mondo per la cura con cui realizzava e realizza i suoi strumenti - definita "eine Lebende Legende". Lo strumento, costruito agli albori del '900, è lungo 175cm. Il suono è molto bello, pieno nei bassi, molto persistenti come da dettami Bösendorfer, vivo ma sempre dolcissimo negli alti. Lo strumento è dotato di una arpa in ghisa monofusa, che ingloba parzialmente il somiere. L'arpa è in ottime condizioni. La tavola armonica, firmata a caldo "Bösendorfer", è in ottime condizioni. Ha qualche piccola striatura (non riesco ad individuare se si tratta di qualche piccola crepa ripassata in passato oppure se si tratta di qualche graffietto). I martelli sono in buone condizioni ed hanno ancora parecchia vita. La meccanica risponde molto bene. La parte estetica, anche se non ha subito restauri a nuovo, è in condizioni più che dignitose. Unico piccolo difetto - per altro risolvibile da ogni accordatore -, un paio di feltri degli smorzi sono induriti ed il suono non si ferma all'istante.

Bellissimo pianoforte verticale, noce, tre pedali (con sordina)

[Non in vendita] Pianoforte verticale della fine degli anni '70. Si presenta con una laccatura in noce, in condizioni davvero molto buone. L'aspetto estetico è raffinato ed elegante, senza fronzoli. La parte meccanica è molto buona: reattivo, ottimo per lo studio anche avanzato. Non ha difetti evidenti. La parte strutturale è ottima, non ha rotture, le corde e i martelli sono in condizione buonissime. Lo strumento è dotato di tre pedali (sostenuto, una corda e sordina): ciò significa che lo potete usare anche in condominio senza disturbare - la sordina infatti inserisce meccanicamento un panno tra martelletti e corde, in modo che il suono venga sordo, flebile. Senza sordina, ovviamente, il suono è corposo, pieno, in tutta la gamma di alti e bassi. A richiesta può essere fornita una panchetta NUOVA.

C. Bechstein, 200cm circa, anno 1882, grandissimo suono

[Non in vendita] Bellissimo pianoforte costruito da C. Bechstein in Berlino nell'anno 1882. Lungo circa 200cm, ha corde incrociate e arpa in ghisa. La meccanica è a doppio scappamento. Ottima la parte musicale: è dotato di una sonorità davvero eccezionale, grande rotondità ed un volume che lo rendono paragonabile ad una coda intera. Molto morbido, invece, nel registro degli acuti che non sono mai 'secchi'. La meccanica, a doppio scappamento, è in condizioni buone. Buona la ripetizione e la pesatura. Come sempre, ogni ulteriore regolazione è possibile. Ottime le corde, sostituite non da molto. Ottima anche la feltratura dei martelli e i feltri degli smorzi. La parte estetica è interamente originale: gambe a cipolla e lira in stile. Strutturalmente sana ha qualche scalfitura e qualche graffio dato dall'età. Già accettabile in queste condizioni estetiche, se rilaccato diviene pari al nuovo. Un vero affare. Musicalmente eccezionale, sano e dal grande impatto scenografico.

Fortepiano Ignaz Bosendorfer, anno 1855 circa, radica di noce

[Non in vendita] Fortepiano/pianoforte romantico costruito dal capostipite della dinastia Bösendorfer. Ignaz Bosendorfer ha infatti retto le sorti dell'azienda dall'anno della fondazione, il 1828, al 1859, anno della sua morte, curando personalmente la realizzazione di questo strumento (databile attorno al 1855). Il pianoforte ha una struttura lignea portante rafforzata unicamente dalla presenza di longheroni e di una sottolissima arpa metallica. Nonostante questo la struttura non risulta imbarcata o danneggiata. Il mobile, davvero pregevole, versa nelle condizioni originali. Pur non avendo beneficiato di un restauro è comunque apprezzabile la patina d'epoca. L'impiallacciatura, davvero spendida, è in radica di noce, tonalità assai calda ed apprezzata. La parte meccanica è in condizioni originali. Sono conservate le pelli dei martelli e tutti i componenti essenziali. Bellissima, anche se un po' consumata, la tastiera originale in avorio. Le caviglie sembrano essere state sostituite; la procedura può non essere del tutto negativa giacché ora lo strumento è in grado di reggere meglio l'accordatura. Adattisimo per gli amanti degli strumenti storici e a fortepianisti questo Bosendorfer è suonabile da subito. Resta il fatto che, come ogni strumento di oltre 150 anni, anche questo Bosendorfer può tornare alle sue massime prestazioni con un attento restauro filologico.

Fortepiano a coda Bösendorfer, 240cm, strumento storico, opus 994

[Non in vendita] Prezioso e rarissimo fortepiano Bösendorfer. Esemplare numero 994, è stato costruito artigianalmente da Ignaz Bosendorfer nella sua bottega di Vienna tra il 1839 e il 1845.
Il fortepiano, padre del pianoforte moderno, nasce da una geniale idea di Bartolomeo Cristofori. Viene affinato nelle botteghe Viennesi e trova in questo strumento la più profonda realizzazione: conservando le caratteristiche dei suoi precedessori (arpa totalmente in legno, martelli impellati, corde dalla sezione più sottile, meccanica viennese) viene spinto alle sue estreme possibilità.
Il suono suono è assai più "sottile" rispetto ad un odierno pianoforte. Quasi vellutato, è adatto per suonare filologicamente autori idealmente compresi tra Giustini eSchubert, passando per Mozart, Beethoven, Schumann, Dussek, Hummel... su questo strumento il suono diventa magia... e storia|
Le immagini parlano da sole: lo strumento ha una tavola armonica intonsa. I tasti funzionano tutti anche se necessitano di una regolazione per pesare bene la dinamica. Le corde sono state sostituite dal precedente proprietario pochi anni fa. Ogni pezzo è originale.
Lo strumento ha un piccolo difetto, che non pregiudica il suono: la coda ha una leggera torsione verso sinistra. Ripeto, il suono rimane bello corposo e la meccanica non ha problemi. Credo che la torsione sia dovuta ad uno scorretto posizionamento avuto nel corso della sua lunga storia (più di 160 anni!)!

Bösendorfer, 190cm, 1870/80, ottimo stato, suono stupendo!

[Non in vendita] Pianoforte a coda della Bösendorfer, casa nel novero delle più titolate e principe dell'area Viennese. Lo strumento, databile, secondo il numero di matricola, tra il 1875 e il 1881, è lungo 190cm. Il suono non tradisce le aspettative, rotondo e persistente nei bassi, dolce e delicato negli alti, dal timbro impareggiabile nei registri centrali. Lo strumento ha una arpa metallica non "pesante", tipica del periodo 1860-1880 - esente, ovviamente, da crepe. Le corde sono incrociate. Il somiere è intonso, molto massiccio per ovviare alla mancanza di un'arpa che inglobi tutto il tiraggio delle corde. Ulteriore nota di pregio sono i martelli: conservano infatti l'originale doppio strato, ovvero l'impellatura esterna. Ciò conferisce valore allo strumento, e il timbro romantico assolutamente non replicabile. La tastiera sembra essere originale, non sono certo se sia avorio oppure osso. La tavola armonica non ha crepe. La meccanica è molto reattiva, pur mancando del doppio scappamento. In conclusione, si tratta di uno strumento davvero eccezionale: conservato benissimo, che non ha subito rivoluzioni, che è pronto da suonare. La necessità di lavori a mio avviso, non sussiste (salvo la solita accordatura) - ovviamente ogni prova è benvenuta, in modo che possiate valutare a seconda delle vostre esigenze.

Rudolf Reisinger, un quarto di coda, 160 cm circa, art deco, doppio scappamento

[Non in vendita] Pianoforte costruito da Reisinger. La costruzione risale agli anni '20. L'estetica è tipicamente art deco, con gambe piramidali e leggio in stile. E' uno strumento moderno, dotato di 88 tasti e adatto anche allo studio più intensivo. Sano e integro, possiede una meccanica a doppio scappamento. La marca della meccanica è Langer, ovvero una evoluzione della Schwander. La martelliera è ancora in buone condizioni. La regolazione della meccanica, come sempre, per i pianoforti antichi, migliorabile, è comunque discreta. Lo strumento è suonabile da subito. L'accordatura può essere effettuata a 440hz senza problemi particolari. La tastiera è stata recentemente rinnovata in maniera professionale. Non è la classica "plasticona" ma un materiale, seppure sintetico, più ricercato e piacevole al tatto. Il suono è particolarmente brillante e vivo, adatto anche a chi fa musica jazz. Un ottimo strumento, moderno ma che conserva ancora il fascino dell'antico. Da notare il piccolo prezzo.

Pianoforte a coda PETROF, 160cm circa, costruito attorno al 1915

[Non in vendita] Pianoforte a coda corta, circa 160cm, costruito dalla celeberrima casa ceca PETROF. Il numero di serie (25445) colloca la costruzione attorno al 1915. Lo strumento è in ottime condizioni sia meccaniche che estetiche. Pur non avendo subito radicali interventi di restauro, si presenta integro e sano: l'arpa in ghisa, monofusa e con corde incrociate, è priva di rotture. Sulla tavola armonica non ho riscontrato delle crepe. I martelli hanno una buona rotondità e non sono particolarmente segnati. Il somiere pare essere in buono stato, avendo mantenuto una discreta accordatura nonostante il trasporto e il cambio di temperatura e di umidità. Le corde non sono ossidate. Il mobile è privo di spaccature anche se conserva la "patina" di inizio '900. Dotato di due pedali, sostenuto e una corda, questo Petrof ha anche una sordine manuale che si aziona mediante un pomello collocato a sinistra della tastiera. Tastiera che ha una estensione di 85 tasti, ricoperti in avorio/osso. Il suono è molto melodioso, ricco nei bassi e femminile nel registro degli alti. Nonostante la dimensione ridotta regala un buon volume sonoro ma, a mio avviso, la parte più pregevole è proprio costituta dal timbro. Davvero un ottimo strumento, ideale per la musica classica, viste le doti sonore è adatto anche alla musica leggera e contemporanea mentre, per il suo sono dolce, non lo vedrei adatto alla musica jazz.

Pianoforte/Fortepiano KLEMS, 170cm circa, 1845-50 circa

[Non in vendita] Antichissimo pianoforte/fortepiano costruito dalla Klems. Lo strumento, che proviene da un castello della repubblica ceca, si trova in buone condizioni. Ha una meccanica di tipo viennese con degli smorzatori un po' insoliti. Purtroppo la tastiera in avoroio è stata sostiuita con una in resine sintetica. Per il resto lo strumento sembra nelle sue condizioni originali. Il suono è molto potente nei bassi (commisurato all'età) e fortemente caratterizzato da una timbrica fortepianistica negli acuti. Suonarlo è un vero spettacolo! Strutturalmente è sano: ottima l'arpa metallica (sottile e ricamata) e la tavola. Il somiere sembra essere in ottime condizioni ma lo strumento al momento è accordato più di un tono sotto. A mio avviso tiene una accordatura molto superiore. Una vera rarità con un suono fantastico!

Bösendorfer, mezza coda, costruito attorno al 1900

[Non in vendita] Ottimo pianoforte prodotto dall'inimitabile costruttore Austriaco, Boesendorfer, costruito attorno al 1900 - una datazione più precisa sarà presto fornita unitamente al numero di serie. [Per visitare il sito della casa premi qui]. Il pianoforte ha le seguenti caratteristiche: corde incrociate, arpa in ghisa monofusa, meccanica viennese, due pedali, lunghezza di circa 165cm. Le condizioni meccaniche sono davvero molto buone: tasti funzionanti e dalla buona dinamica. Ovviamente un ulteriore aumento di precisione può essere fatto da un buon accordatore - fermo restando che lo strumento può già essere suonato a buoni livelli. Il suono è potente, rotondo, grande voce che testimonia la bontà della tavola armonica. Le condizioni estetiche sono molto buone: non presenta rotture, scrostature evidenti o altro. Il colore è un bellissimo marrone scuro.

Petrof, 175cm, 88 tasti, grande strumento di gran marca

[Non in vendita] Pianoforte costruito dalla celeberrima PETROF, casa fondata nel 1864 e che ancora oggi produce strumenti di grande fattura (www.petrof.cz). Circa 175 cm, color Mogano. Il pianoforte è in ottime condizioni: la parte estetica è buona, non ha rotture e la laccatura è in buone condizioni, è presente solo qualche graffio - per altro naturale per un pianoforte usato.
La parte meccanica è ottima: feltri e martelli sono come nuovi (vedi foto). La pesatura dei tasti è ottima così come la loro modulabilità. La tavola armonica è perfetta, senza nemmeno una piccola, nemmeno riparata. Ovviamente l'arpa in ghisa, con corde incrociate, è come nuova. Così il somiere e le caviglie, che mantengono correttamente l'accordatura.
Il suono è generoso e caldo, molto pulito e dolce.

Bösendorfer, 185cm circa, 1860 circa

[Non in vendita] Prestigioso pianoforte Bösendorfer risalente al 1860 circa. Lo strumento, giunto dopo quasi 150 anni di storia, in ottime condizioni, ha un suono eccezionale. Il timbro, rotondo e pieno nei bassi, tipicamente fortepianistico negli acuti, è supportato da un eccellente volume. Lo strumento è sano tanto che il somiere riesce a tenere i 440hz (ora è accordato a tale frequenza). L'arpa è di tipo a corde parallele, sottile e non in monofusione. A livello estetico l'arpa è impreziosita da disegni floreali non ben databili ma dall'indubbio pregio estetico. La parte meccanica è in ottime condizioni: la tastiera, ricoperta con placchette in avorio, regala un ottimo feeling; i martelli, inoltre, presentano l'impellatura originale. Purtroppo, a causa della tavola armonica riverniciata, non si riesce a leggere il numero di serie mentre si intravede il logo "Bosendorfer". Strumento prezioso, estremamente raro e dal suono convincente.

A coda corta, marca Pokorny, inizi '900

[Non in vendita] Pianoforte a coda corta (poco meno di 150cm di lunghezza) costruito dalla Polorny Piano Forte Fabrik (in Wien) un centinaio di anni fa. Color nero laccato, grazioso leggio intarsiato. Tre pedali (la silentina manca del feltro, ciò non comporta problemi nell'uso 'normale'). Tastiera in avorio. Condizioni estetiche perfette: niente sbrecciature o graffi di particolar entità. Condizioni meccaniche ottime. Un solo tasto ha difficoltà a "tornare" indietro dopo la battuta: probabilmente a causa di una piccola molla guasta - la riparazione la può effettuare per pochi euro un accordatore, non è detto che, tempo permettendo, non lo faccia io stesso.

Niendorf, mezza coda del 1936, color noce, finemente intarsiato

[Non in vendita] Splendido pianoforte a coda, costruito dalla Niendorf [casa Berlinese acquisita da Zimmerman e infine dalla Bechstein] nel 1936. Si presenta di un color marrone-noce che mette in risalto le affascinanti venature del legno. E' finemente intarsiato in ogni sua parte: dalle gambe alla bordatura, dal leggio alla lira. Molto particolari sono le gambe in stile: sottili, incurvate e decorate con motivi floreali. La parte meccanica è in condizioni ottime: tutto funziona al meglio. I martelletti dovrebbero essere stati sostituiti da poco vista la scarsa usura del feltro. Le corde non sono per nulla arrugginite e sono tutte presenti. Le caviglie sono perfette e tengono l'accordatura: accordatura che è rimasta anche dopo il trasporto - pratica che notoriamente fa "sballare" alcune note. L'arpa è in ghisa ed è perfetta. La cassa armonica non ha crepe visibili ed è in ottimo stato di conservazione, ha solo un leggero filo di polvere sotto alla corde. Il suono è rotondo, dolce, affascinante e particolarmente potente. La risposta dei tasti è precisa e pronta.

Bösendorfer a coda, 205 cm, corde diritte, 1865 circa

[Non in vendita] Prestigioso pianoforte costruito dalla inimitabile casa Viennese Bösendorfer attorno al 1865. Lo strumento conserva molti dettagli che lo rendono paragonabile ad un fortepiano. Corde dritte, arpa metallica leggera, martelli impellati. Molto prestigioso ed estremamente raro, è adatto per tutti gli appassionati di musica filologica. La meccanica, ça va sans dire, è di tipo viennese senza doppia ripetizione. Le pelli dei martelli sembrano rinnovate di recente. Un po' dura la pesatura della tastiera, può essere un buon viatico per chi proviene da meccaniche di strumenti moderni. La parte estetica è bella e originale. La parte sonora è assai tipica: suono un po' chiuso e vellutato, non ha molto volume ma una grande profondità e rotondità di suono. Da provare e, visto il prezzo, da non far scappare.

Bösendorfer, a coda, nero laccato, costruito nel 1851-1860

[Non in vendita] Pianoforte del celeberrimo produttore di pianoforti Austriaco, Boesendorfer, numero di serie 3500. [Per visitare il sito della casa premi qui]. Il pianoforte è a coda, lungo circa 180cm. Il colore è un nero laccato classico. L'anno di costruzione si situa nella decade 1851-1860 (n. serie 3500), il che fa di questo strumento un pezzo per veri intenditori. Le condizioni estetiche sono, vista l'età, buone: non presenta vistose lesioni, ha solo delle aree in cui la vernice è scolorita ed alcuni graffi. Le condizioni meccaniche sono buone. Può già essere suonato così ma, per far dare il massimo dal nostro Bösendorfer sarebbe auspicabile una piccola revisione. Ripeto, se non avete ambizioni concertistiche il pianoforte può andare bene anche così! Il pianoforte può essere visionato e provato.

Niendorf, chippendale, laccato a nuovo, splendido!

[Non in vendita] Pianoforte Niendorf in condizioni spettacolari. La parte estetica è perfetta, con una laccatura nuova. Le gambe sono lavorate in stile chippendale, davvero raffinate. Nel suo complesso si presenta in maniera estramente elegante. La parte sonora dello strumento non tradisce le aspettative: è dolce, estremamente modulabile nella gamma di alti e bassi, sensibile alle variazioni di pressione. La voce è sufficiente, anche se deve qualcosa ai pianoforti di maggiori dimensioni. La meccanica è in condizioni molto buone, estremamente reattiva e docile, non ha particolari difetti. Il feltro dei martelli è seminuovo e non necessita, a mio avviso, lavori di sorta. Così gli smorzi, il somiere e l'arpa, priva di crepe. Manca una corda nei bassi (in una nota a due cori, facilmente sostituibile, il tasto funziona lo stesso per via dei due cori) Strumento pronto da mettere in un salotto elegante, importanto. Pronto per lo studio avanzato o anche per professionisti del pianoforte che hanno poco spazio. Rapporto qualità prezzo strepitoso!

Ehrbar, 160 cm, meccanica Renner, doppio scappamento, anno 1945 circa

[Non in vendita] Pianoforte a mezzacoda prodotto in Austria dalla rinomata casa di pianoforti Ehrbar. La datazione dello strumento si colloca attorno al 1945. Le condizioni estetiche dello strumento sono buone: come si può vedere il mobile è lineare, senza fronzoli, ma di ottima fattura. Sono presenti alcuni piccoli graffi come è logico aspettarsi da uno strumento di oltre 60 anni di età. La parte meccanica è in ottime condizioni, così come la tavola, il somiere, le caviglie e le feltrature. La tastiera è ricoperta, come in origine, in avorio. Meccanicamente il pianoforte risponde bene. A coadiuvare la sonorità ci pensa una meccanica a doppio scappamento costruita dalla prestigiosa Renner. Nonostante la lunghezza il suono è eccellente: ottimi i bassi ed eccellente la sonorità nei medioacuti e negli acuti. Strumento impareggiabile nel rapporto prezzo/prestazioni.

Baumbach, 175cm circa, 1900 circa, ottime condizioni

[Non in vendita] Pianoforte a coda Baumbach con meccanica di tipo Viennese. Lo strumento possiede una arpa monofusa in ghisa, che ingloba anche il somiere. La struttura, assolutamente integra, lo rende assai simile ai pianoforti odierni: ciò implica una migliore tenuta dell'accordatura, un maggior volume sonoro ed una grande solidità strutturale. La meccanica Viennese, pur non essendo dotata del doppio scappamento, è un buon compromesso di semplicità costruttiva e sensibilità al tocco. La parte estetica è assai piacevole. Gambe tornite a cipolla, leggio intarsiato e gommalaccatura su fondo nero, lo rendono adatto ad ogni salotto in stile. I martelli sono nelle condizioni originali (doppia consistenza). La tavola non ha crepe aperte. Lo strumento è stato accordato a 440hz prima di essere trasportato nel mio magazzino senza alcun problema. Ogni prova e ispezione è benvenuta! Rapporto costo/qualità davvero eccezionale.

Westermeier, 185cm circa, palissandro, da ripristinare

[Non in vendita] Pianoforte a coda costruito a Berlino dalla ditta Westermeir Lo strumento viene venduto come 'da ripristinare' in quanto necessita, soprattutto dal punto di vista meccanica, delle riparazioni. Il pianoforte ha corde incrociate, arpa metallica che non ingloba il somiere. Ha una meccanica inglese. Completo in ogni sua parte ha questo 'difetti': - La tavola presenta una crepa, dalla quale non passa luce e nella quale non riesco ad inserire lo spessimetro (cosa positiva) - Diverse placchette in avorio sono rovinate (smangiate) - I tasti sono da regolare, alcuni lavorano male, altri si bloccano - La parte estetica è stata rivista (sverniciata e laccata) ma in maniera NON professionale (la superficie non è perfettamete uniforme) - Sempre dal punto di vista estetico ci sono alcune imperfezioni nella impiallacciatura I suoi pregi: - Da quello che si può intuire il suono è molto bello - I martelli sono stati rasati di recente - Il palissandro è stupendo - Il somiere non ha spaccature Un ottimo investimento: strumento prezioso alla ricerca di un amatore!

Proksch, 160 cm circa, meccanica a doppio scappamento, inizio del '900

[Non in vendita] Pianoforte di circa 160 cm realizzato dalla casa di pianoforti Proksch. Pur non essendo di una marca estremamente famosa, il pianoforte risulta essere di ottima fattura. La costruzione risale ai primo decennio del '900 e denota una propensione della casa costruttrice all'innovazione; il pianoforte è infatti dotato di meccanica inglese a doppio scappamento, paragonabile a quella degli attuali strumenti in commercio. Il mobile conserva i dettami del tardo biedermeier: gambe a cipolla, lira decorata e leggeri intagli nel legno. La tastiera originale è in avorio. Molto bella l'originale firma stampigliata a fuoco sulla tavola armonica che riproduce la fabbrica Proksch. Meccanicamente lo strumento è in condizioni molto buone. Buona la ripetizione, così come la pesatura e il feeling che regala la tastiera. A livello sonoro lo strumento è di primissima qualità. Il suono è particolarmente interessante, paragonabile per colore a quello degli strumenti di fascia superiore. Mai troppo aggressivo conserva il suo fascino su tutta l'estensione della tastiera. Ottimo strumento, dalla timbrica davvero notevole (sentire per credere).

Bösendorfer, 190cm, meccanica viennese, martelli impellati

[Non in vendita] Prestigioso pianoforte della più celebre casa Viennese, Bösendorfer... definita «eine lebende Legende» (una leggenda vivente). Lo strumento è stato costruito tra il 1870 e il 1885 nella bottega Bosendorfer. Ha corde incrociate e somiere ricoperto dalla fusione in ghisa: solidità e tenuta dell'accordatura sono notevoli. Le condizioni strutturali sono ottime. La tavola ha delle piccolissime screziature, che non sembrano crepe ma solo piccole righe (ad occhio ne vedo 2, ispezioni sono benvenute). Possiede una meccanica viennese dell'ultimo tipo, con la classica barra degli smorzi nera. I martelli sono in ottimo stato di conservazione soprattutto ORIGINALI: ancora con le pelli attorno all'anima di feltro, questo significa un timbro fortepianistico: dolcissimo, adatto per repertorio preromantico e classico [fino a Chopin compreso è il massimo, ma anche con un repertorio più recente lo strumento non sfigura - è invece poco adatto a musica moderna o Jazzistica].